La mappa del voto nel Lazio: ecco dove ha vinto Zingaretti

Articoli

La mappa del voto nel Lazio: ecco dove ha vinto Zingaretti

ROMA – Il trionfo a Roma. E la conquista della provincia di Rieti. Sconfitte a Viterbo – di misura – Frosinone e Latina – quest’ultima netta – con la forte affermazione del centrodestra. Infine l’aiutino insperato di Sergio Pirozzi, che ha eroso voti ai competitor, in particolare a Rieti e Viterbo, e in particolare al suo principale sfidante Stefano Parisi.

Si spiega così il risultato di Nicola Zingaretti, riconfermato presidente della Regione Lazio con circa il 33% dei voti. Per capire come sia stata possibile la vittoria del presidente uscente (è una prima volta) è necessario analizzare i voti delle elezioni provincia per provincia, e nel caso di Roma, Municipio per Municipio.

In particolare proprio nella provincia di Roma Zingaretti ha vinto nettamente sui suoi concorrenti centrando il 34,6%. La candidata del Movimento 5 Stelle, Roberta Lombardi, si è fermata al 27,2%, mentre Stefano Parisi, candidato del centrodestra, è andato un po’ meglio fermandosi però al 29,2%.

Ancora meglio fa Zingaretti a Roma città, conquistando il 37,45 delle preferenze contro il 27,79 di Parisi e il 26,45% di Roberta Lombardi.

Un’analisi specifica dei Municipi mostra ancora meglio dove il presidente uscente ha fatto breccia

Nel I Municipio Zingaretti ha sfondato addirittura la metà dei consensi centrando il 50,1% e staccando Lombardi che si è fermata al 14,8% e Parisi che non va oltre il 27,3%.

Benissimo anche nel II con un 49,62% a favore del governatore uscente. Qui Lombardi è andata anche peggio che nel I Municipio fermandosi al 13,46% a fronte del 30% di Parisi. Bene Zingaretti ha fatto anche nel XII (Monteverde) con il 43,8%, nel V con il 39,9%, nel III sempre con il 39,9%, nel VII con il 39,5%, nel XIV (Balduina-Trionfale), dove in passato spesso vinceva la destra, con il 34,4% e nel IV con il 35,9%.

In totale Zingaretti è risultato vincente in dodici Municipi su quindici: il I, II, III, IV, V, VII, VIII, IX, XI, XII, XIII e XIV. Il Movimento 5 stelle si consola con Ostia, il X Municipio, dove Lombardi centra un buon 35,1% e il VI, l’area di Tor Bella Monaca, dove la candidata grillina arriva al 36,8%.

Parisi vince solo nel XV Municipio, ex roccaforte del centrodestra finita gli anni scorsi prima al Pd e poi al M5s. Qui il candidato di Forza Italia prende il 36,1% con Zingaretti vicinissimo al 35,1%. Roma città porta in dote al presidente 545.250 voti. Ma ovviamente da sola, insieme ai voti raccolti anche in provincia (per un totale di poco più di 771mila), non sarebbe bastata per raggiungere il 33,1% finale a livello regionale.

LE ALTRE PROVINCE

Zingaretti nelle altre province riesce a conquistare quella di Rieti con 27.923 voti e il 31,73% a fronte del 25,85% di Parisi, del 22,23% di Lombardi e del lusinghiero 15,25% del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, che molto si è speso proprio per i territori del reatino colpiti dal terremoto. A Viterbo Zingaretti ha tenuto, nonostante nella provincia alla fine sia risultato primo Stefano Parisi. Qui il candidato del centrodestra ha preso il 34,2% contro il 30,9% di Zingaretti e il 25,7% di Roberta Lombardi. Anche nella provincia di Frosinone l’ha spuntata l’esponente di Forza Italia toccando quota 39,5% contro il 35,1% di Zingaretti. Latina infine, da sempre vicina al mondo della destra nonostante l’affermazione dell’indipendente di centrosinistra di Damiano Coletta nel 2016, ha premiato Parisi che qui ha preso il 40,4% dei voti. Zingaretti è arrivato terzo con il 23,4% delle preferenze e 73.220 voti. Che poi, conti alla mano, sono poco più dei 65.000 voti di differenza tra Zingaretti e Parisi, tra la vittoria e la sconfitta.

6 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»