Bataclan, Abdeslam a processo resta in silenzio: "Maltrattate i musulmani"

Europa

Bataclan, Abdeslam a processo resta in silenzio: “Maltrattate i musulmani”

BRUXELLES – Iniziato a Bruxelles il processo a Salah Abdeslam e Sofien Ayari per la sparatoria di rue du Dries nel comune belga di Forest e per possesso di armi per uso terroristico. All’inizio dell’udienza Abdeslam, accusato per la strage al Bataclan del novembre 2015, si è rifiutato di alzarsi in piedi e ha precisato che non intende rispondere alle domande dei giudici. “Prendo atto che i musulmani sono giudicati e maltrattati senza pietà. Voi potete giudicarmi, fate di me quello che volete, io mi rimetto alla volontà di Allah, non ho paura di voi”. Queste sono state le uniche parole pronunciate da Abdeslam che si è presentato con capelli e barba lunga. Il processo durerà fino a venerdì con una giornata di pausa, il mercoledì.
6 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»