Mondo

Egitto, Orlando: “Le indagini su Giulio Regeni siano incisive e rapide”

A. Orlando

A. Orlando

ROMA – L’Italia chiede alle autorita’ egiziane di proseguire le indagini su Giulio Regeni “con incisivita’ e rapidita’”. Lo dice il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ai microfoni di SkyTg24, da Fiumicino dove e’ arrivata la salma del giovane ricercatore trovato morto al Cairo.

All’Egitto, prosegue, e’ “assicurata la nostra piena disponibilita’ e collaborazione sia con le forze dell’ordine che con l’autorita’ guidiziaria che e’ impegnata sulla ricerca della verita”.

LEGGI ANCHE

Egitto, è stato trovato morto Giulio Regeni

6 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»