VIDEO | “Affari veloci”, Business Day Cna anima Modena Fiere

In tutto, 400 imprese a livello nazionale, 800 tra imprenditori e manager, 3.100 appuntamenti di 20 minuti ciascuno già concordati.

MODENA – In tutto, 400 imprese a livello nazionale, 800 tra imprenditori e manager, 3.100 appuntamenti di 20 minuti ciascuno già concordati (sommandoli, fa un mese e mezzo). Sono solo alcuni dei numeri del Business Day nazionale Cna che ha animato Modena Fiere, oggi dalle 8.30 alle 18. La manifestazione, patrocinata da Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena e Camera di Commercio, negli ultimi anni è cresciuta e ora è diventata nazionale.

Gli addetti ai lavori, associati e non, sembrano gradire la formula anche questa mattina: consumato il taglio del nastro istituzionale, spicca subito la presenza di una quarantina di imprese player, grandi aziende che partecipano per selezionare potenziali fornitori, e in generale piace che gli incontri avvengano anche tra interlocutori che hanno già manifestato un reciproco interesse a conoscersi.

Insomma, non si perde tempo al Business day, è il ritornello che risuona agli incontri frontali. Viene coinvolto in fiera l’intero comparto della produzione meccanica, dal packaging all’automotive, dalle macchine utensili a quelle per l’agricoltura e il movimento terra.

LE GRANDI AZIENDE PRESENTI

Tra i big in fiera, qua e là, figurano realtà come Komatsu (Padova), Protesa (che fa riferimento al gruppo Sacmi di Imola), la mantovana Steelcom Fittings, la Mix di Cavezzo, Manitou e Borghi, entrambe di Castelfranco Emilia, la Toyota Material Handling di Bologna, la Berco di Ferrara, la Umbra Packaging di Perugia. Certo, la subfornitura presente non è solo manifatturiera, ma anche dei servizi: quindi marketing, Ict, logistica, nuove tecnologie. In quest’ultimo campo, ad esempio, non manca chi illustra le applicazioni di realtà virtuale come l’azienda modenese VisualPro 360, che si intrattiene al tavolo con la social media agency Fungo marketing di Roma.

 

I COMMENTI DELLE IMPRESE

“Ci stiamo conoscendo adesso e confrontando su strumenti di digital marketing legati ai video, alla realtà virtuale, agli eventi e al mondo del food. È un bel momento”, spiega il manager ‘creativo digitale’ di VisualPro Fabrizio Chyrek, mentre da Fungo confermano: “Bel clima qui a Modena, è già la seconda volta che veniamo da Roma, ne vale la pena e siamo molto fiduciosi”.

Spostandosi verso la postazione di Toyota Material Handling, commenta il venditore Andrea Mazzetti: “Mattinata molto interessante, abbiamo avuto vari contatti con clienti della zona di Modena e Bologna, dove siamo particolarmente presenti. Puntiamo a consolidare rapporti professionali o a crearne di nuovi. Quest’anno non siamo mancati proprio perché l’anno scorso abbiamo avuto un buon feedback”.

Sempre nel campo della subfornitura, spiega poco lontano Mario Zauli della ditta Apm di Castelbolognese: “Abbiamo partecipato già tre anni fa a Ferrara, facciamo assemblaggio di macchine automatiche per conto terzi nella zona di Bologna. Siamo qui per cercare fornitori nuovi, l’ambiente è favorevole e conosciamo sempre nuovi colleghi, continuiamo a venire perché troviamo riscontro ogni anno”.

Ed ecco, verso l’area workshop, Marina Flamigni della ravennate (e forlivese) Matitegiovanotte, a confronto con i conterranei di Libra, un gruppo di ingegneri progettisti: “Finora- racconta Flamigni- siamo soddisfatti, abbiamo incontrato chi volevamo incontrare. Siamo tutti di Ravenna ma ci siamo conosciuti qui a Modena oggi, siamo attivi nel settore comunicazione e consulenze”.

Anche Libra sorride: “Questa è una manifestazione ad alto ritmo, stiamo verificando direttamente all’helpdesk la conferma di incontri che non avevamo programmato ma che abbiamo ottenuto”.

IL WORKSHOP

Intanto, alle 12 al Business day si è tenuto un workshop, aperto dai saluti del segretario generale di Cna Sergio Silvestrini, col capitano della nazionale italiana di pallavolo e dell’Azimut Leo Shoes Modena Ivan Zaytsev, sui temi che accomunano sport ed impresa. Intanto osserva sul Business Day Silvestrini: “Direi obiettivo raggiunto, vista la partecipazione ma soprattutto la qualità degli incontri tra i vari attori. Sento un umore positivo tra le aziende, in particolare da parte di chi è già alla terza edizione: il giudizio sulla manifestazione migliora anno dopo anno ed è questo l’aspetto fondamentale. Questa è la prima edizione nazionale del Business day e- annuncia il segretario generale Cna- ne faremo altre, anche in settori e ambiti diversi: ad esempio sul turismo nel Mezzogiorno, valorizzando tante esperienze meridionali in una logica di sviluppo complessivo dell’economia”.

Soddisfatto anche il presidente nazionale Cna, Daniele Vaccarino: “Oltre 400 imprese sono qui a scambiarsi opinioni sui prodotti e a fare affari. È questo, sempre più, il nostro nuovo modo di fare associazione: questa manifestazione nata in Emilia-Romagna è diventata nazionale e crescerà, la faremo al Sud valorizzando le peculiarità del territorio”.

Leggi anche:

5 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»