Bindi: “A Ostia la mafia c’è, la situazione è seria e grave”

 

ROMA – “Si conferma che la situazione è seria, grave. Certamente non ci potrà essere nessuno che nega che le mafie a Ostia ci sono. Ostia, però, non é un territorio mafioso, ma le mafie a Ostia ci sono e sono forti e insediate”. Così Rosy Bindi, presidente della Commissione antimafia, durante una pausa dalle audizioni della commissione in missione a Ostia, per un aggiornamento sulla situazione del X Municipio di Roma. I lavori si sono svolti presso la sede della Scuola di formazione della Gdf.

 

“STATO C’È, CE N’ERA TROPPO POCO FINO A QUALCHE TEMPO FA”

“Riteniamo che l’attenzione molto forte che si è accesa nel Paese in queste ultime settimane abbia dato anche maggiore impulso alla presenza dello Stato, che d’altra parte non manca almeno da due anni e mezzo da quando c’è stato il commissariamento di Ostia. Questa presenza oggi è forte, determinata e consapevole e sta ottenendo risultati importanti”. Così Rosy Bindi, presidente della Commissione parlamentare antimafia, durante una pausa dalle audizioni della commissione oggi in missione ad Ostia, per un aggiornamento sulla situazione del X municipio di Roma. I lavori si sono svolti presso la sede della Scuola di formazione della Gdf.

Tuttavia “prima che questi risultati ci consentano di affermare che il potere mafioso in questo territorio sia stato fortemente ridimensionato o sconfitto dovrà passare un po’ di tempo perché- rileva Bindi- forse per troppo tempo questo territorio non è stato attenzionato come lo è stato in queste ultime settimane. Lo stato c’è, ma ce n’era troppo poco fino a qualche tempo fa”.

 

“SAN BASILIO NON È OSTIA, LA SITUAZIONE È DIVERSA”

“Non mi sembra che a San Basilio ci sia meno attenzione anche se mi sembra una situazione molto diversa. Ci sono indagini in corso anche lì. Penso che i fatti siano molto diversi ma non sta a me ricostruire quei fatti”. Così Rosy Bindi, presidente della Commissione antimafia, al termine delle audizioni della commissione in missione a Ostia, per un aggiornamento sulla situazione del X Municipio di Roma, rispondendo a chi le chiedeva se si potesse affermare che a San Basilio ci fosse la mafia, dopo l’aggressione a una troupe di Striscia la Notizia.

“Sicuramente a San Basilio c’è uno spaccio di droga molto importante ma non ci sono ad oggi- spiega Bindi- a quanto ci è stato riferito, evidenze che possano far collegare gli spacciatori a organizzazioni criminali”, mafiose. Tuttavia “la nostra piccola esperienza nella commissione ci dice che dove c’è spaccio di droga, vicino o lontano un rapporto con chi detiene il monopolio dello spaccio c’è – conclude la presidente della commissione- ma voglio rassicurare sul fatto che San Basilio è attenzionata come lo sono altri territori di Roma”.

5 Dic 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»