Europa

Catalogna, revocato il mandato d’arresto per il presidente Puidgemont: ora la campagna elettorale


ROMA – E’ stato revocato il mandato di arresto della magistratura spagnola nei confronti di Carles Puigdemont, ex presidente della Generalitat incriminato per aver promosso la secessione della Catalogna. La decisione, che riguarda anche ex esponenti del governo autonomo di Barcellona, e’ stata resa nota nel giorno d’inizio della campagna per le elezioni amministrative in programma in Catalogna il 21 dicembre.

Puigdemont, accusato di ribellione, sedizione e appropriazione indebita di fondi pubblici, si trova in Belgio da quando il 3 novembre era stato spiccato il mandato di cattura.

In piu’ occasioni l’ex presidente della Generalitat ha manifestato l’intenzione di rientrare in Spagna per partecipare al voto, convocato da Madrid dopo la destituzione dell’esecutivo ribelle di Barcellona. Alcuni leader secessionisti restano tuttora in carcere, come l’ex vice-presidente catalano Oriol Junqueras, pure candidato.

5 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»