In Sicilia maxi blitz contro la mafia: 25 arresti, c'è anche la moglie del boss Madonia - DIRE.it

Politica

In Sicilia maxi blitz contro la mafia: 25 arresti, c’è anche la moglie del boss Madonia

ROMA – Duecento carabinieri, due elicotteri e cinque unità cinofile hanno condotto l’operazione contro la mafia che ha portato a 25 arresti nei mandamenti di San Lorenzo e Resuttana.

Tra gli arrestati, figura di spicco era Maria Angela Di Trapani: moglie dello storico boss di Resuttana Salvino Madonia, era identificata dagli appartenenti a Cosa nostra come “la padrona”,  riporta il quotidiano ‘La Repubblica’.

Per tutti le accuse sono di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, favoreggiamento personale, ricettazione.

Dall’indagine è emerso che, sì, Cosa nostra, era indebolita da indagini e processi, ma manteneva comunque la capacità di intimidazione e controllo del territorio, riuscendo ancora a costringere i commercianti ad accettare l’imposizione del pizzo.

Cos’è il mandamento

Con il termine ‘mandamento’ si intende la zona in cui esercita il controllo una famiglia mafiosa. Quelli di San Lorenzo e Resuttana, interessati dall’ultimo maxi blitz, si trovano a Palermo.

LEGGI ANCHE

Gomorra? “Le mafie non sono solo omicidi e estorsioni: oggi il cuore è nell’imprenditoria”

5 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»