Sardegna

Caos seggi in consiglio regionale, Ganau convoca la Giunta delle elezioni

CAGLIARI – Un giallo a puntate e che sembra non conoscere la parola fine. Dopo il nuovo ribaltone in Consiglio regionale, con il consigliere di Fratelli d’Italia Gianni Lampis costretto a lasciare il seggio dopo la sentenza di ieri sera del Tar che ha accolto il ricorso di Giovanni Satta dell’Uds, il presidente Gianfranco Ganau ha letto oggi in Aula, prendendone atto, la sentenza, per poi convocare la Giunta delle elezioni. La stessa Giunta a settembre aveva deciso per il subentro di Lampis al posto di Modesto Fenu di Zona Franca, dichiarato decaduto dal Consiglio di Stato lo scorso luglio insieme a Efisio Arbau (La Base), Michele Azara (Idv) e Gavino Sale (Irs).

consiglio regione sardegna

“Attendiamo con estrema serenità le motivazioni della sentenza, anche per poter valutare le successive azioni legali da porre in essere, forti del fatto che lo stesso dispositivo del Tar non risponda alla richiesta di sostituzione di proclamazione a consigliere regionale del ricorrente Giovanni Satta- il commento del consigliere di Fratelli d’Italia Palo Truzzu-. Siamo convinti di poter far valere le nostre ragioni, anche perché è difficile ipotizzare, a rigor di logica, che un partito che nelle ultime regionali ha preso oltre 19mila voti possa ottenere un consigliere regionale in meno rispetto ad uno che di voti ne ha preso circa 17mila. Ci teniamo a ribadire che a pagina 209 del Verbale dell’ufficio centrale elettorale- conclude- si individua specificamente il secondo seggio in capo a Fratelli d’Italia con il candidato più votato nel Mediocampidano, Gianni Lampis”.

di Andrea PianaGiornalista

5 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»