Roma, Al via ‘Urban Granpa’: anziani e studenti insieme per la ricostruzione della memoria dei Rioni

nonni studentiROMA – Prende il via a Roma il progetto “Urban Grandpa“, nato dalla collaborazione tra il Municipio Roma I Centro, A.L.For. (Associazione Lazio per la Formazione) e Noeo, con il finanziamento dalla Regione Lazio. Gli anziani dei Centri Sociali e gli studenti delle scuole superiori del Municipio I saranno i protagonisti di un lavoro di ri-costruzione della memoria storico biografica dei rioni e quartieri del territorio, per arricchire i consueti itinerari turistici con frammenti di storie popolari e narrazioni insolite.

Il progetto prevede la realizzazione di laboratori condotti con l’obiettivo di generare “storie di Quartiere” che i cittadini anziani del Municipio, in collaborazione con gli studenti delle scuole, tradurranno in linguaggio web. Materiali d’epoca, come fotografie, oggetti, storie popolari cosi’ come poesie, stornelli, diventeranno contenuti interattivi di un sito internet fruibile da tutti, turisti e cittadini, interessati a scoprire nuove ed intime narrazioni,  organizzate in nuovi itinerari turistici. Il sito web conterra’ il materiale sviluppato per offrire itinerari turistici “alternativi” inizialmente rivolti a scuole primarie e secondarie del territorio del Municipio, poi estensibili, attraverso la disseminazione web, ai turisti interessati a scoprire storie locali e nuovi itinerari.

urban grandpa

“Questo progetto rappresenta un momento importante di scambio culturale tra generazioni, finalizzato a conoscere e a conoscersi, per investire nella qualita’ della vita e nella collaborazione”, dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali del Municipio Roma I Centro Emiliano Monteverde “perche’ e’ sempre piu’ chiaro che senza memoria condivisa non c’e’ futuro”. Al termine del progetto e’ previsto un evento finale per la presentazione del lavoro e promozione delle attivita’, con la partecipazione dei protagonisti, studenti e anziani del Municipio.

5 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»