AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Ocse: pochi laureati in Italia; Ius soli, si allarga sciopero fame; Sardegna pensa all’indipendenza


Ecco i titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia Dire:

L’OCSE BOCCIA L’ITALIA: POCHI LAUREATI

Pochi laureati e poco preparati. L’Ocse da’ un giudizio impietoso del sistema educativo italiano, anche se riconosce alla ‘buona scuola’ di migliorare la situazione. “Solo il 20 per cento degli italiani tra i 25 e i 34 anni è laureato a fronte di una media Ocse del 30 per cento”, si legge nel rapporto intitolato alle “Strategie per le competenze”. I lavoratori hanno un basso livello medio di competenze. Tra università e mondo del lavoro c’e’ scarsa comunicazione.

PAPA FRANCESCO: NON SUBORDINARE LE DONNE

Scrivere un nuovo inizio nell’ethos dei popoli, abbandonare le forme di subordinazione che hanno segnato la storia delle donne. Papa Francesco all’Accademia per la vita invita “l’alleanza tra uomo e donna a prendere nelle mani la regia dell’intera società”. Il Papa contrasta “le interpretazioni di chi vuole cancellare la differenza sessuale” e critica l’utopia del neutro’ “che rimuove ad un tempo sia la dignità umana, sia la qualità personale della trasmissione generativa della vita”.

GENTILONI VEDE LE REGIONI, CONFRONTO SULLA MANOVRA

Def e manovra al centro dell’incontro stamattina tra il premier Paolo Gentiloni e una delegazione dei presidenti di regioni, guidata da Stefano Bonaccini. Il presidente della conferenza delle regioni è soddisfatto: “Abbiamo trovato vera disponibilita’ al confronto”. Obiettivo: permettere alle regioni di fare investimenti pur contribuendo al risanamento della spesa pubblica.

CENTRODESTRA, CRITICA DI TOTI: RINNOVARSI AL SUD

Rinnovare la classe dirigente del centrodestra al sud. E’ la richiesta del presidente della regione Liguria Giovanni Toti al suo partito, Forza Italia, e alla coalizione. “Non governiamo un solo capoluogo importante in quelle terre”, dice Toti dopo aver ricordato che in passato Forza Italia la faceva da padrone. Toti invita i dirigenti di Forza Italia a fare autocritica, invece di prendersela con chi dice: ‘diamoci una mossa’.

IUS SOLI, AUMENTANO ADESIONI A SCIOPERO FAME

La presidente della Camera Laura Boldrini non esclude di aderire allo sciopero-staffetta della fame, per spronare la politica ad approvare lo ius soli. A sostegno dello sciopero e della riforma, si sono schierati tra gli altri il ministro Graziano Delrio, il viceministro Mario Giro, i sottosegretari Benedetto Della Vedova e Angelo Rughetti, il presidente della commissione diritti umani Luigi Manconi.

UN REFERENDUM PER LA SARDEGNA, COME IN CATALOGNA

La Sardegna come la Catalogna. Il leader di Unidos, il deputato sardo Mauro Pili avvia il processo che nelle intenzioni dovra’ portare al referendum sull’indipendenza della Sardegna. “E’ la pistola democratica nei confronti dello Stato”, dice Pili a Montecitorio. Il parlamentare nei giorni scorsi ha incontrato i vertici della Catalogna. Con loro e’ pronto a continuare la sua battaglia in Europa.

05 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988