AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Lotti presenta l’ecomaratona del Chianti: “Sinergia tra sport e territorio”

ROMA  – “Non è importante quello che trovi alla fine, ma quello che provi mentre corri”. Con una citazione di Giorgio Faletti il ministro dello sport Luca Lotti presenta l’11ma edizione dell’Ecomaratona del Chianti, in programma il prossimo 15 ottobre nel territorio senese.

Vigneti di pregio, antiche dimore, sentieri disegnati tra colline, boschi e prati: la celebre corsa podistica dimostra quanto la “sinergia tra sport e territorio possa essere vitale per il Paese”, ha aggiunto Lotti.

L’Ecomaratona si corre lungo i territori dei comuni di Castelnuovo Berardenga e Gaiole in Chianti con partenza dal castello di Broilo. Lo scorso anno ha avuto oltre 5mila partecipanti.

La manifestazione prevede 5 eventi podistici competitivi: l’Ecomaratona di 42km, il Chianti classico trail di 21 km, trail del Luca di 13km, staffetta 5×1.200 m, Nordic walking federale. Non competitive sono invece la eco passeggiata da 10km, ‘Passeggiando per cantine’ da 8km e Nordic walking da 10km.

Nata nel 2006, la maratona è stata presentata questa mattina, a Roma, nella sala polifunzionale di Palazzo Chigi.

Oltre al ministro Lotti c’erano Fabrizio Nepi, presidente della Provincia di Siena e sindaco di Castelnuovo Berardenga, Mauro Clarichetti, in rappresentanza del Comitato Ecomaratona del Chianti, Sergio Zingarelli, presidente del Consorzio vino Chianti Classico, Giorgio Calcaterra, maratoneta e campione del mondo 100 chilometri, e Fabio Fiaschi, giornalista e direttore di ‘Runners e benessere’.

“Saranno un evento e una giornata di sport e cultura, immersi nella bella natura della campagna senese dove si potranno degustare tutti i prodotti dell’agricoltura locale. Il territorio e le sue eccellenze rappresenteranno un ottimo viatico per gli sportivi, che correranno sui diversi percorsi, e per gli accompagnatori e i famigliari”, commenta Cova al termine della presentazione.

“Si tratta di un patrimonio che non può essere delocalizzato, ma piuttosto valorizzato anche con eventi come questa corsa. Un grazie al Ministro Lotti che ha voluto essere presente in segno di sostegno a queste competizioni che contribuiscono a rendere grande lo sport italiano”, aggiunge.

Gli atleti in arrivo da fuori regione raggiungono ormai il 70 per cento del totale. A guidare la classifica è la Lombardia (19 per cento), seguita dal Lazio (10 per cento) e dall’Emilia Romagna (10 per cento). Nota positiva anche la percentuale delle donne, salita dal 29 al 33 per cento nell’ultima edizione. Nel 2016, edizione che celebrava i 300 anni di vita del Consorzio del Chianti Classico, gli iscritti stranieri hanno sfiorato il muro dei 600 partecipanti, passando dal 9 per cento al 19 cento, in rappresentanza di oltre 20 Paesi. “L’Ecomaratona viene a 15 giorni dall’Eroica, che vede partecipanti da tutto il mondo. Nella stessa ottica, quella della valorizzazione del territorio, viene vissuto questo momento e questa manifestazione così importante”, ha spiegato Lotti.

05 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988