AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

A Ostia partono i lavori sulla Colombo, perplessità Pd: “Rifatti 100 metri”

ROMA – A Roma sono iniziati questa mattina alle 8 i lavori per l’eliminazione delle radici che affiorano sul manto stradale di via Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra lungomare Lutazio Catulo, a Ostia, e viale della Villa di Plinio.

L’intervento, ha spiegato il Campidoglio in una nota, rientra nell’ambito dell’operazione #StradeNuove messa in campo dall’Amministrazione capitolina per la manutenzione ordinaria delle arterie di grande viabilità.

Bene? Insomma. Il consigliere del Pd capitolino Marco Palumbo ventila l’ipotesi che si tratti di una mossa puramente elettorale, visto che a Ostia si vota tra un mese per il rinnovo del Municipio. E poi si tratterebbe di un tratto di appena un centinaio di metri, quando da mesi sui romani pende il limite di velocità a 30 km/h su una delle più grandi arterie della Capitale.

LA SODDISFAZIONE DEL CAMPIDOGLIO

I lavori, spiega il Comune, consentiranno la messa in sicurezza delle corsie centrali interessate dalle radici superficiali dei pini e il ripristino delle condizioni di planarità della piattaforma stradale.

“L’intervento- si legge nella nota- consiste nella fresatura della parte di asfalto superficiale, la messa a nudo dell’apparato radicale, l’intervento su quest’ultimo con tagli, eliminazione e disinfettazione radici e la successiva ricolmatura con conglomerato bituminoso. Il cantiere, che avrà la durata di 20 giorni con termine previsto il 25 ottobre, comporterà la chiusura totale della carreggiata centrale, nel tratto indicato, dal lunedì al venerdì dalle ore 7 ore 17 con effettuazione dei lavori anche in orario notturno. Verrà comunque garantito il transito sulla corsie complanari“.

LA PERPLESSITA’ DEI PALUMBO

“Intervenire dopo mesi di ‘via crucis’, solo nell’ultimo tratto della via Cristoforo Colombo sembra una beffa per gli automobilisti romani. Roma è governata ad uso e consumo degli interessi elettorali del M5S, altro che strade nuove”, tuona Palumbo.

“Dopo le veementi polemiche e incidenti anche gravi che hanno contraddistinto questa strada di grande viabilità aprendo un cantiere dal bivio di via della villa di Plinio alla rotonda sul lungo mare è scandaloso. Da molti mesi i cittadini contestano il paradosso di un limite di velocità di 30 km per una strada di grande viabilità che conduce verso il Gra, il lido e l’aeroporto e i cinque stelle pensano bene di rifare i centro metri che portano alla rotonda sul mare. Ed è ancor più scandaloso che il M5S lo faccia ad uso e consumo della loro campagna elettorale su Ostia con i soldi dei romani. Come è indecente aver permesso alla loro candidata presidente nel Municipio X di poter agire su Ostia liberamente con un contratto di 55.000 euro l’anno pagato con i soldi dei romani. I campioni dell’onestà sono diventati i furbetti del quartierino”, conclude.

05 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988