Amianto, Regione stanzia 9 milioni per bonificare 126 imprese

BOLOGNA – Nove milioni di euro e 126 imprese. Questi sono i numeri diffusi oggi dalla Regione e che riguardano gli interventi per la rimozione e smaltimento dell’amianto nei luoghi di lavoro. Gli eco-contributi, stanziati tramite un bando specifico del Piano di azione ambientale, saranno destinati agli imprenditori che devono riqualificare le proprie aziende eliminando le coperture che contengono cemento-amianto. “I contributi stanziati dalla Regione permetteranno di rimuovere quasi 2 milioni di metri quadrati di amianto- spiega in una nota l’assessore regionale alle Politiche ambientali Paola Gazzolo-   un ulteriore passo avanti per arrivare alla soluzione definitiva del problema”. Negli ultimi dieci anni sono stati bonificati, con fondi regionali, oltre 500 siti tra scuole e luoghi di lavoro. La Regione fa sapere che “il costo complessivo degli investimenti che saranno effettuati è di 45 milioni e 585 mila euro” mentre il “plafond regionale disponibile è di nove milioni di euro”.

Quest’anno hanno fatto domanda di contributo e partecipato al “click day” 321 imprese ma solo le prime 126 sono entrate in graduatoria. E le ‘fortunate’, per ricevere il contributo che può raggiungere la cifra massima di 200.000 euro, devono presentare la documentazione completa. Nulla è perduto per le aziende escluse che, “qualora emergessero economie e risparmi”, possono sperare nello scorrimento della graduatoria.

5 Ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»