Politica

Symbola, ecco il programma del seminario a Treia su paure e disuguaglianza

ROMA – Sfidare paure, solitudini e diseguaglianze per costruire il futuro è possibile “producendo visioni in grado di mobilitare energie migliori per il futuro del Paese guardando alla nostra identità e orgoglio, combattendo paure e disuguaglianze”. Lo spiega il presidente di Symbola Ermete Realacci, aprendo a Treia, in provincia di Macerata, la sesta edizione del Festival della Soft Economy promossa dalla Fondazione Symbola in collaborazione con le Università di Macerata, Camerino e la Politecnica delle Marche.

Plenarie e convegni tematici su rigenerazione territoriale e ricostruzione post terremoto, per la prima volta con il punto di vista delle aziende che lo hanno vissuto sulla propria pelle; aree interne come laboratori di sperimentazione di sviluppo sostenibile e green community; identità e cultura; l’antica vocazione a produrre valore e bellezza a partire dai territori e dalle comunità: tutto questo sarà proposto per i primi tre giorni nel Teatro Comunale di Piazza Arcangeli.

Come da tradizione, il Festival della soft economy anticipa il Seminario Estivo di Symbola – che si terrà sempre a Treia il 6 e il 7 luglio. Tema: ‘Coesione è Competizione. Sfidare paure, solitudini e diseguaglianze per costruire il futuro’.

“Lanciamo la sfida in queste ore in cui festeggiamo la nomina di Ivrea come 54esimo sito italiano Unesco– dice Realacci- in quella città si sviluppò la rivoluzione industriale del nostro Paese, grazie anche al principio della coesione sociale, che ispirò l’opera di Adriano Olivetti, il quale aveva ben chiaro come alla base dell’impresa ci fosse innanzitutto un rapporto di stima e fiducia reciproca con i lavoratori, la comunità e il territorio”.

ECCO IL PROGRAMMA

La ricerca, realizzata da Ipsos, sarà domani illustrata da Giuseppe Tripoli, Segretario generale di Unioncamere, dopo i saluti del Sindaco di Treia Franco Capponi, del Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, del Vescovo di Macerata Nazzareno Marconi e del Presidente di Confindustria Macerata Gianluca Pesarini. A presiedere Ermete Realacci, Presidente della Fondazione Symbola. Le riflessioni introduttive invece saranno a cura di Fabio Renzi, Segretario generale della Fondazione Symbola.

A Nando Pagnoncelli, Chief executive di Ipsos, spetta entrare nel merito con le sue slides. Quindi, spazio alla discussione tra Salvatore Rossi, Direttore Generale della Banca d’Italia; Sonia Cantoni, Consigliere della Fondazione Cariplo; Mauro Magatti, Professore dell’Università Cattolica di Milano, Stefano Micelli, Professore dell’Università Ca’ Foscari; Roberto Moncalvo, Presidente della Coldiretti; Giovanna Melandri, Presidente Human Foundation; Nando Pagnoncelli, Chief Executive Ipsos; Carlo Montalbetti, Direttore del Consorzio Comieco, Alberto Vacchi, Presidente Ima S.p.a. e Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo.

Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 19, si prosegue con la sessione ‘L’Italia della Responsabilità Sociale’. All’incontro parteciperà Giovanni Corbetta, Direttore generale del Consorzio Ecopneus. La relazione introduttiva sarà a cura del Presidente del Forum Symbola Franco Pasquali, mentre a coordinare i lavori saranno il Direttore di Symbola Domenico Sturabotti e il Presidente di Unioncamere Ivan Lo Bello.

Tra gli invitati a intervenire: Mirta Barbeschi, Fondatrice Biblioteca Bilancio Sociale; Davide Bollati Presidente Davines; Francesca Fiore della Divisione Corporate governance di Consob, Cesare Fumagalli, Segretario generale di Confartigianato; Francesco Ferrante, Vicepresidente Kyoto Club; Sergio Silvestrini, Segretario generale di CNA; Sabrina Florio, Presidente di Anima per il sociale nei valori di impresa; Marco Frey, Presidente del Comitato Scientifico di Symbola; Sabina Ratti, Direttrice Fondazione Eni Enrico Mattei; Domenico De Masi, sociologo; Elena Salda, Vicepresidente del Gruppo C.M.S. spa; Veronica Tonini, Chief risk officer & sustainability Coordinator Ferragamo; Paolo Venturi, Direttore Aiccon; Filiberto Zovico, Editore ItalyPost; Giovanni Zucchi, Vicepresidente Oleificio Zucchi.

La conclusione, che promette una riflessione originale e di grande interesse, è affidata a Padre Enzo Fortunato, Direttore della Sala Stampa del Convento di Assisi.

Nella sessione finale del Seminario estivo sabato 7 luglio, dalle 9.30 alle 13.00, si terrà la tavola rotonda che cercherà di capire come le aziende e la società possono ‘Sfidare paure, solitudini e diseguaglianze per costruire il futuro’, condotta dalla giornalista Claudia Terracina.

Dopo i saluti di Giuliano Bianchi, Presidente Camera di Commercio Macerata, ne discuteranno Catia Bastioli, Amministratore delegato Novamont; Vincenzo Boccia, Presidente nazionale Confindustria; Aldo Bonomi, Direttore Aaster; Roberto Fico, Presidente della Camera dei Deputati; Maria Letizia Gardoni, Presidente nazionale Coldiretti Giovani; Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel, Paolo Gentiloni, parlamentare ex presidente del Consiglio ed Enrico Giovannini, Portavoce ASVIS Alleanza Italiana Sviluppo Sostenibile.

Le conclusioni saranno affidate al Presidente di Symbola, Ermete Realacci.

5 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»