AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Minniti: Ong collaborino con Polizia; Da Londra un altro no per Charlie; Quasi 3 mln auto senza Rca


Ecco titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE:

MIGRANTI. MINNITI: ONG COLLABORINO CON ATTIVITA’ POLIZIA

C’e’ una sproporzione evidente tra quello che si è investito nella rotta balcanica e quello che si sta investendo oggi per il Mediterraneo centrale. A dirlo il ministro dell’Interno Marco Minniti riferendo alla Camera sulla gestione migranti. Il titolare del Viminale ha osservato che e’ fondamentale coinvolgere la Libia. A Tripoli sorgera’ un centro di coordinamento del soccorso in mare. Alla guardia costiera libica sono state fornite motovedette e altre ne saranno fornite nelle prossime settimane. Quanto alle ong, Minniti ha richiamato la necessita’ di coordinarsi con le attivita’ di polizia giudiziaria nei confronti dei trafficanti di esseri umani.

APPELLO PER CHARLIE DI 40 EURODEPUTATI, DA LONDRA ALTRO NO

‘Preoccupazione per il risultato oltraggioso del caso-Charlie che infrange i valori fondamentali dell’Europa, in particolare il diritto alla vita’. Una quarantina di eurodeputati, riferisce l’agenzia Sir, firma una lettera al Parlamento di Strasburgo, dopo la sentenza della Corte europea che ha fatto fallire il tentativo di portare il piccolo in Italia. Il ministro inglese Boris Johnson ha spiegato ad Alfano che è impossibile portarlo al Bambin Gesù per ‘ragioni legali’. Per il piccolo Charlie è arrivato anche il sostegno di papa Francesco e Donald Trump.

I NO-CETA IN PIAZZA: PARLAMENTO VOTI CONTRO

No alla ratifica dell’accordo commerciale con il Canada. Il movimento no-Ceta si dà appuntamento a Montecitorio: una strana alleanza che vede insieme tra gli altri Cgil, Arci, Legambiente, Greenpeace, Federconsumatori. Aderiscono i partiti della sinistra, ma anche la Lega Nord, l’ex ministro Tremonti e il M5s con Di Battista. Tutti chiedono alle Camere di non votare l’accordo perche’ danneggerebbe Made in Italy e diritti dei lavoratori.

SICUREZZA SUL LAVORO, MINIMO STORICO PER LE MORTI BIANCHE

Infortuni mortali sul lavoro al minimo storico nel 2016: sono 618 i decessi accertati. Mai così pochi dal 2008. È quanto emerge dalla relazione dell’Inail presentata oggi alla Camera. Aumentano invece le denunce di malattie professionali che sono state 60 mila, in aumento del 30% rispetto al 2012.

QUASI 3 MILIONI DI AUTO CIRCOLANO SENZA ASSICURAZIONE

Nel 2016 2,9 milioni di veicoli hanno viaggiato senza assicurazione Rca, in calo di 500mila rispetto all’anno precedente. Lo riferisce l’Ania, nel corso dell’assemblea annuale. In calo anche il costo medio della polizia, che passa da 439 a 420 euro. Nel corso dell’assemblea Pier Carlo Padoan ha sottolineato la fase di ripresa dell’economia europea, che in Italia, spiega, va meglio della media.

IN CAMPIDOGLIO L’ULTIMO SALUTO A PAOLO VILLAGGIO

Migliaia di persone al Campidoglio per l’ultimo saluto a Paolo Villaggio. Cittadini di tutte le età hanno voluto portare il loro saluto all’attore genovese, romano d’adozione. Molti anche i volti noti, da Beppe Grillo e Casaleggio, a Dario Franceschini, e Roberta Pinotti, Neri Parenti ed Enrico Montesano. Nella camera ardente anche la celebre nuvola di Fantozzi, montata da un gruppo di fan. Villaggio sarebbe stato contento di tanto affetto: “La vera sfortuna sarebbe morire durante i mondiali, perché non ti si fila nessuno”, aveva confidato con il sorriso al figlio Piero.

05 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988