AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Bandecchi: “Ternana in A, puntando su italiani e ricerca”/ Video

ROMA – “Il nostro obiettivo è andare in Serie A, non vogliamo essere ipocriti. Scenderemo in campo ogni volta con questo pensiero. Spero di non trovarmi mai a dovere lottare per la salvezza”. Con queste parole si è presentato, in conferenza stampa, Stefano Bandecchi, nuovo patron dell’Unicusano Ternana, dopo l’acquisto della squadra umbra da parte dell’Università Niccolò Cusano.

Atterrato in elicottero sul campo della Primavera, è stato accolto con entusiasmo dai tifosi rossoverdi. La mission è quella di conquistare la serie A in due anni, dare spazio ai giovani italiani, ma soprattutto portare in campo una sensibilizzazione nei confronti dell’innovazione universitaria e della ricerca scientifica.

“Le squadre che sono retrocesse erano piene di stranieri, e noi pensiamo che ci siano troppi club con in rosa giocatori non italiani- ha continuato Bandecchi- Perchè le nostre Nazionali non vincono più niente? Per questo. Il calcio italiano va rifondato, non esiste più: io prenderò i nostri ragazzi ‘emarginati’, gli italiani, e li farò giocare”.

Leggi anche Calcio, Bandecchi: “Pronti a chiudere immediatamente l’acquisto della Ternana”

Il tecnico sarà Sandro Pochesci, già allenatore dell‘Unicusano Fondi, che ha firmato un contratto quinquennale, mentre sul fronte degli acquisti la nuova proprietà non ha perso tempo aggiudicandosi il portiere Alessandro Plizzari, dell’Under 20 e della Primavera del Milan, e indicato da molti come l’erede di Gianluigi Donnarumma. Ma il mercato non si fermerà, come ha confermato Bandecchi: “C’è un giocatore in particolare che vogliamo prendere, speriamo di chiudere. Se ci saranno altri giocatori che riterremo forti, poi, cercheremo di prenderli e basta. Abbiamo già acquistato calciatori che secondo noi valgono la serie A e giovani di talento, e integreremo qualcuno bravo che c’è qui. Tutti con la nostra mentalità: vincere”.


La nuova proprietà ha rassicurato anche i tifosi sulla situazione di Martin Valjent. “Martin sta qui da 4 anni, ormai è un po’ ternano, è giovane e ha ancora un anno di contratto. Difficilmente lo perderemo regalandolo senza un giusto profitto. Se resterà qui, sarà alla pari con gli altri e il tecnico deciderà se farlo giocare”. Fissati anche data e luogo del ritiro estivo: “La squadra andrà in ritiro a Norcia, il 10 luglio, con 21 elementi su 26 previsti”.

Leggi anche Calcio, Unicusano ‘lascia’ Fondi: “Troveremo chi può continuare progetto”

Un patron a tutto campo Bandecchi, che ha parlato anche del recupero della curva storica della Ternana, la curva San Martino, che ad oggi è ancora chiusa, dell’interramento delle panchine e, più in generale, del nuovo progetto per lo stadio Ternanello: “Oggi lo stadio è del Comune, ed è con lui che dobbiamo interloquire: intanto stiamo facendo migliorie per renderlo del tutto agibile. Ho chiesto poi del progetto Ternanello, e potremmo essere interessati a portarlo avanti”.

L’Università Niccolò Cusano è poi impegnata da sempre in campagne di sensibilizzazione, non solo verso la ricerca scientifica o l’innovazione tecnologica, ma anche nei confronti di tematiche ambientali, ecologiche e civili. Una mission che verrà portata avanti nel segno della Ternana. Fino alla A.

05 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988