Merola cambia ufficio e lascia la stanza che fu di Dozza - DIRE.it

Emilia Romagna

Merola cambia ufficio e lascia la stanza che fu di Dozza

 

Palazzo D'Accursio

BOLOGNA – Cambio d’ufficio per il sindaco di Bologna, Virginio Merola: il primo cittadino ha deciso di lasciare la stanza di Palazzo D’Accursio che fu occupata dal sindaco del dopoguerra, Giuseppe Dozza, per stabilirsi in quella occupata dai suoi più recenti predecessori Flavio Delbono e Sergio Cofferati. Il nuovo ufficio di Merola, che nell’ultimo mandato era stato utilizzato dalla sua vice Silvia Giannini, affaccia su via Indipendenza e su piazza Nettuno, proprio all’altezza della statua del ‘Gigante‘.

nettuno-bolognaNell’ufficio che fu di Dozza, scelto per i primi cinque anni da Merola, si è trasferito il nuovo capo di gabinetto Valerio Montalto. Tra i primi ad incontrare il sindaco nel nuovo ufficio c’è il segretario provinciale del Pd, Francesco Critelli: “Sono passato solo per un saluto a Merola e per vedere il suo nuovo ufficio”, giura il dirigente dem lasciando il Comune. Difficile, in realtà, che sindaco e segretario non ne abbiano approfittato per uno scambio di opinioni visto che per lunedì è in programma il primo Consiglio comunale e ci sono ancora alcune caselle da riempire sulla scacchiera del nuovo mandato, a partire dalla presidenza dell’aula e dall’incarico di capogruppo Pd.

di Maurizio Papa, giornalista professionista

5 luglio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»