Costume e Società

Il 21 giugno torna la Festa della Musica a Roma

ROMA – Sarà una giornata di festa in cui tutti potranno suonare nelle strade, nelle piazze, nei cortili e nei giardini della città. Giovedì 21 giugno dalle 16.00 alle 24.00 torna la Festa della Musica a Roma: amatori e professionisti, bande, gruppi, dj e cori sono invitati a scegliere il proprio repertorio e fare musica in tutti i luoghi della città, anche in quelli più sconosciuti e inaspettati, per festeggiare cantando e suonando il solstizio d’estate.

E a guardare le adesioni registrate al sito festadellamusica.it, cresciute del 35% rispetto allo scorso anno, saranno tanti i concerti spontanei che animeranno la Festa insieme agli eventi proposti dalle istituzioni. Su tutti, il grande tributo che Roma ha riservato a Edoardo Vianello per il suo 80esimo compleanno. I festeggiamenti ufficiali per lui saranno il 24 giugno alle 19 con un concerto in piazza del Campidoglio dal titolo ‘Quattro venti’, ma già il 21 notte l’artista si esibirà da un battello sul Tevere, da dove esattamente alle 21.21 canterà uno dei suoi successi.

Tra le novità di questa edizione la possibilità per le persone sorde di fruire alcuni eventi tramite performance con interpreti Lis, la lingua italiana dei segni. Tra tutti, al Giardino Aldo Tozzetti lo spettacolo musicale ‘Ci vuole cuore per sentire’, al Teatro Tor Bella Monaca il tributo a Pino Daniele e in piazza del Campidoglio il coro delle ManiBianche che eseguirà brani nella Lis insieme al QuadraCoro. A Regina Coeli invece ci sarà il concerto Souvenir de Voyage con brani della tradizione classica napoletana e al Bambino Gesù concerti di musica pop e classica.

Al Pontile di Ostia alle 21.30 è atteso il concerto Jazz Dixie and Swing, a San Giovanni le maratone musicali con la Festa del parco della musica castrense, poi il coro OndaBuona in piazza San Cosimato e la banda Cecafumo a largo Spartaco. Tra gli appuntamenti istituzionali, invece, la giornata di cinema e musica alla Casa del Cinema, il concerto ‘Jazz factory’ della Saint Louis Big Band, con la partecipazione straordinaria di Javier Girotto, alle 21 nella Cavea Auditorium Parco della Musica, il concerto della scuola di canto corale seguito dalle note in diretta de ‘La boheme’, dalle 19 in piazza Beniamino Gigli, e dalle 21 sulla scalinata del Palazzo delle Esposizioni il concerto dell’Orchestra mandolinistica romana con brani operistici e colonne sonore cinematografiche. Il Teatro di Roma tra l’altro propone all’India dalle 20.30 l’orchestra estemporanea Drum Circle, il concerto di musica africana Invisibili di Mohamed Ba e il concerto ‘Io vengo dal Sud’ di Nosenzo. Attive anche le ambasciate, le accademie e le istituzioni culturali straniere, dal Cultural event of Bangladesh in piazza Navona, all’orchestra nazionale ‘Valahia’ di Bucarest in piazza di Spagna, fino al concerto del chitarrista spagnolo Pablo Sainz Villegas. 

 Il 21 giugno in tutta Europa si festeggia la musica

Con la Festa della Musica di Roma, la Capitale mantiene e rafforza lo spirito della prima Festa lanciata in Francia nel 1982 dall’allora Ministro della Cultura Jack Lang: permettere alla musica di invadere tutte le strade della città, dalla periferia al centro, per salutare il solstizio d’estate. Dal 1985, poi, anno europeo della musica, il 21 giugno in tutta Europa si festeggia la musica. Obiettivo della Festa, che Roma intende raccogliere e rinnovare, è quello di creare un’occasione di partecipazione, collaborazione per chi vive la città, ovunque si trovi. Nella sua 33esima edizione europea, Roma rafforza l’esperienza dello scorso anno: sarà una festa spontanea e gratuita che invita tutti a partecipare e offre l’occasione di aprire alla musica anche alcuni luoghi non destinati tradizionalmente a concerti, come musei, ospedali o edifici pubblici; sarà un’occasione di condivisione e collaborazione per chi vive la città, dal centro alla periferia. Dalla musica classica al reggae, dall’elettronica al pop ogni melodia sarà quella giusta per essere suonata, ascoltata e cantata a Roma, il prossimo 21 giugno.

In programma anche un fitto calendario di eventi organizzati da istituzioni pubbliche e private come accademie, ambasciate, biblioteche, centri anziani, scuole, carceri, librerie, teatri, istituti di cultura, ospedali, centri sportivi e locali. La Festa della Musica di Roma 2018 è promossa da Roma Capitale – Assessorato Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali con la comunicazione di Zètema Progetto Cultura e aderisce alla Festa della Musica del MiBACT- Società Italiana degli Autori ed Editori AIPFM Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica (coordinamento nazionale). Per informazioni su come partecipare e aderire: www.festadellamusicaroma.it.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

5 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»