Politica

Bce, Bernaudo: “Debito pubblico sale, servono riforme strutturali”

Bernaudo

ROMA – “Anche la Bce nel suo ultimo bollettino richiama l’Italia ad obblighi precisi nel rispetto della regola sul rientro dal debito. Il presidente Draghi, del resto, con il ‘quantitative easing’ continua ad iniettare ossigeno, soprattutto per i paesi in difficoltà come il nostro, e fa tutto quel che può, ma non basta. Servono riforme strutturali per ridurre il debito pubblico ed il governo invece invoca riforme in deficit“. Così Andrea Bernaudo, leader del movimento ‘SOS partita Iva’, commenta sul suo profilo facebook l’ultimo bollettino della Bce.

5 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»