Salvini chiama M5s per governo di 5 anni; Morti sul lavoro, 154 in 3 mesi; Martina in pista per segreteria Pd

SALVINI CHIAMA I CINQUE STELLE: GOVERNO DI 5 ANNI

Al Quirinale si comincia a parlare concretamente del futuro governo. Nel giorno in cui le consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella coinvolgono i partiti piu’ grandi, e’ Matteo Salvini della Lega a parlare apertamente di un esecutivo che potrebbe durare 5 anni. Salvini ipotizza un accordo solido e si rivolge apertamente al Movimento Cinque Stelle. Percorso inverso da parte di Silvio Berlusconi: per il leader di Forza Italia non ci puo’ essere un governo pauperista e populista, serve invece un esecutivo di alto profilo, compatibile con il quadro europeo. Il Pd si chiama fuori, pur rivendicando un ruolo da minoranza protagonista.

154 MORTI SUL LAVORO, FURLAN: TRAGEDIA CONTINUA

Ancora un incidente sul lavoro: due morti a Crotone dove un muro di contenimento sul lungomare è crollato investendo alcuni operai di un cantiere edile. Due lavoratori hanno perso la vita, uno e’ ferito grave. Sale a 154 il numero dei morti sul lavoro dall’inizio dell’anno. La segretaria della Cisl Annamaria Furlan esprime profondo dolore. “E’ una tragedia continua che ogni giorno colpisce centinaia di famiglie. La sicurezza sul lavoro deve diventare una priorita’ del paese”, dice la sindacalista.

PD, MARTINA SI CANDIDA ALL’ASSEMBLEA DEL 21 APRILE

Il segretario reggente del Pd Maurizio Martina si candida alla successione di Matteo Renzi in occasione dell’assemblea nazionale del Partito Democratico in programma il 21 aprile. “Sono pronto a fare la mia parte per costruire la stagione del nostro rilancio”, spiega Martina che potrebbe unire un’area che mette insieme Dario Franceschini, Andrea Orlando, Gianni Cuperlo ma anche renziani moderati. Si tratta di una corrente non disposta ad sostenere un governo Di Maio, ma comunque favorevole a sostenere il presidente della Repubblica nella soluzione dello stallo istituzionale.

SAVE THE CHILDREN: BAMBINI MALNUTRITI E SENZA CURE IN SIRIA

Non solo la guerra, anche la malnutrizione e la carenza di materiale medico affliggono i bambini siriani. A denunciarlo e’ Save the children presente coi suoi volontari nella citta’ di Douma. Molti operatori umanitari e medici sono già fuggiti insieme alle loro famiglie. Resterebbero ora solo due medici pienamente qualificati. Di emergenza umanitaria si parlera’ mercoledi’ 11 aprile a Roma. Gli operatori di Medici con l’Africa Cuamm racconteranno l’esperienza in Sud Sudan. All’iniziativa interverrà il cantautore Niccolò Fabi.

5 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»