Incidente sul lavoro a Crotone, Oliverio: “Intollerabile quanto è accaduto”

ROMA – Un muro di contenimento è crollato in un cantiere questa mattina a Crotone. A perdere la vita nel grave incidente avvenuto sul posto di lavoro due operai, uno italiano e l’altro ucraino. Un terzo collega italiano sarebbe stato estratto vivo dalle macerie dai Vigili del fuoco intervenuti sul posto e trasportato con urgenza all’ospedale di Crotone. Il cantiere si trova viale Magna Grecia, lungo la via che porta alla zona archeologica di Capo Colonna.

OLIVERIO: “PROBLEMA NON PUÒ PIÙ ESSERE ELUSO O RIDOTTO A NOTIZIA CRONACA NERA” 

“Il tragico incidente sul lavoro a Crotone, dove due operai sono morti e uno e’ rimasto ferito, ripropone per l’ennesima volta un problema che non puo’ piu’ essere eluso ne’ ridotto a pura e semplice notizia di cronaca nera: la sicurezza sui luoghi di lavoro e’ diventata una delle emergenze nazionali. Ormai e’ uno stillicidio, dal nord al sud del nostro Paese, in situazioni e localita’ di tutti i tipi: si muore sulle strade, nelle grandi fabbriche, nei piccoli opifici”. Cosi’ il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. “Faccio mio in questa drammatica situazione l’appello dei giorni scorsi del Presidente della Repubblica Mattarella – ha aggiunto Oliverio – e’ intollerabile quello che sta avvenendo. L’inchiesta aperta a Crotone si incarichera’ di dare risposte sul perche’ del crollo del muro che ha portato alla morte dei due operai e al ferimento di un loro compagno. Da parte mia – ha concluso il governatore calabrese – esprimo tutto il mio dolore e la vicinanza alle famiglie auspicando che davvero si operi per porre un alt a questa drammatica scia di sangue sui luoghi di lavoro”.

5 Aprile 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»