VIDEO | I salvataggi della Sea Watch nel nuovo video dei Salento All stars, Papa Ricky ft. ‘O Zulù

Per il nuovo video 'Logorato' i Salento All Stars - Papa Ricky featuring O Zulù hanno chiesto alla ong di utilizzare le immagini della nave Sea Watch al lavoro per salvare i migranti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È online sul canale YouTube della band il videoclip di ‘Logorato’, il nuovo singolo dei Salento All Stars, Papa Ricky ft. ‘O Zulù. Un videoclip sentito accompagna il progetto ‘Logorato‘, un vero e proprio mix d’intenti che lega la musica all’operato umanitario della Sea-Watch, dove le immagini delle operazioni si uniscono alle riprese della band effettuate tra il Salento e Napoli.

I Salento All Stars raccontano così l’incontro con l’organizzazione senza scopo di lucro Sea Watch: “Proprio nei giorni in cui completavamo le registrazioni di ‘Logorato’ è balzata alle cronache l’attività di Sea-Watch legata alla vicenda dei 47 migranti a bordo ai quali il governo negava lo sbarco; proprio in quel momento ci siamo sentiti emotivamente molto vicini al loro operato tanto da contattarli per unire le forze- continuano i Salento All Stars- e Federica Mameli, responsabile comunicazione per Sea-Watch Italia ha accettato tempestivamente e con entusiasmo la nostra richiesta di collaborazione, mettendoci a disposizione tutte le loro immagini, edite ed inedite, girate nell’area SAR durante i loro interventi“.

LEGGI ANCHE: Sea Watch, “I minori devono sbarcare subito”. In campo Procura e garante minori

Sonorità Elettro-Raggamuffin con scrittura cantautorale italiana con inserti in lingua salentina e napoletana, un punto d’incontro tra i mondi che raccontano al meglio la matrice artistica dei Salento All Stars e ‘O Zulù, rivisitando l’inciso di ‘Comu t’a cumbenatu’, successo di Papa Ricky del 1992.

“‘Logorato’ – prosegue la band – è un brano che vuole raccontare l’involuzione umana dell’italiano medio, passato da essere emigrante ad essere intollerante e razzista in ogni sua forma. Il brano ha la volontà di mantenere viva la speranza contro la perdita di umanità, perché c’è chi nonostante tutto, continua a battersi per un mondo senza discriminazioni di colore, razza e sesso…per un mondo migliore”.

Nel videoclip sono presenti anche le ragazze ed i ragazzi richiedenti asilo ospiti dei progetti di accoglienza gestiti da ‘Arci Lecce’. “Tutte le immagini sono sia un’istantanea d’attualità sia una ‘retrospettiva’ di quello che noi italiani siamo stati”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»