AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

‘Okkio a ristorazione’, cibo sano per la salute delle donne

okkio a ristorazioneROMA – Sei regioni coinvolte, 239 mense di aziende di ristorazione collettiva e 115mila pasti giornalieri serviti. È il progetto interregionale ‘Okkio alla ristorazione’, che vede la Sicilia come regione capofila e l’adesione del Lazio, le Marche, l’Emilia Romagna, il Veneto e la Campania. L’iniziativa- approvata dal Centro nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle malattie e dal ministero della Salute – ha l’obiettivo di migliorare la qualità dei pasti serviti dalla ristorazione collettiva, circa 2 miliardi l’anno in Italia, formando gli operatori e aderendo alle racconandazioni nutrizionali e alle linee di indirizzo nazionali e comunitarie.

Al centro del progetto, le donne. A loro è principalmente rivolta la campagna in quanto soggetti a rischio per i ritmi frenetici a cui sono sottoposte nella quotidianità e la scarsità di tempo a loro disposizione per curare la propria salute. “Le donne sono il motore della famiglia- spiega la direttrice sociosanitaria della Regione Lazio, Flori Degrassi, intervenuta questa mattina alla presentazione del progetto nella sala mensa della sede dell’ente a via Cristoforo Colombo- e sono anche quelle che educano alla corretta e sana alimentazione e determinano la salute dei propri cari provvedendo spesso alla spesa e alla preparazione dei pasti”.

Secondo gli organizzatori del progetto è accertato che una buona alimentazione aiuta a prevenire forme di tumore tra cui quello al seno. Per questo negli ultimi anni sta crescendo un forte interesse verso la salute di genere. Numerosi progetti e molte ricerche si sono attivate per dimostrare l’importanza di un’applicazione ‘gender sensitive’ soprattutto nelle pratiche cliniche e nell’uso dei farmaci. E quindi anche nell’alimentazione. Ancora La Degrassi: “Ci occupiamo di malattie, di ospedali ma poco di salute. E in questo l’alimentazione è fondamentale ed è l’unico mezzo che abbiamo per contrastare alcune malattie come diabete e cancro. Educare alla corretta alimentazione è un obiettivo concreto di questa Regione, dobbiamo curare i malati ma anche far sì che si ammalino il più tardi possibile”.

In occasione della presentazione del progetto ‘Okkio alla ristorazione’ è stato anche servito un menù alle donne presenti in sala mensa della Regione: un primo di riso integrale con puntarelle, spinaci e zenzero; un secondo di polpetta di ceci, alici e limone; contorno di cime di rapa con uvetta e pinoli e arance rosse per finire.

 

di Ugo Cataluddi

05 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988