Cultura

Al via fiera ‘Più libri più liberi’ a Roma, Mattarella: “I libri sono il fondamentale strumento di crescita”

sergio_mattarellaROMA – “Rivolgo il mio saluto a tutti i partecipanti alla XIV fiera dell’editoria indipendente Piu’ libri piu’ liberi e colgo l’occasione per esprimere il mio apprezzamento per il successo dell’iniziativa che testimonia ancora una volta il valore di questa manifestazione per la vita culturale del nostro Paese. Ho espresso spesso il convincimento che i libri sono un fondamentale strumento di crescita e di conoscenza. La conoscenza ci rende persone libere – come giustamente ricorda il titolo della rassegna – e cittadini consapevoli”. E’ questo il messaggio mandato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, agli organizzatori di ‘Piu’ libri piu’ liberi’, la fiera della piccola e media editoria che si apre oggi al Palazzo dei Congressi dell’Eur, a Roma, con una conferenza stampa a cui partecipa anche il ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

“I libri sono, insieme, un bene privato e un bene pubblico, perche’ generano sapere condiviso. Sono il patrimonio che lasciamo alle giovani generazioni, le radici sulle quali continuare a costruire il futuro della nostra comunita’. E’ necessario, pertanto, adoperarsi per garantire la maggiore liberta’ editoriale possibile”, prosegue il presidente della Repubblica. “Le piccole e medie case editrici- cosi’ ancoraMattarellacoraggiosamente e faticosamente continuano a investire nella cultura con la consapevolezza che, al fianco dei nuovi strumenti di comunicazione e di conoscenza, la scrittura rimarra’ uno un elemento irrinunciabile nella formazione delle coscienze e nella trasmissione e condivisione del sapere”.

4 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»