Federica Pellegrini testimonial della lotta contro il cancro: "Facciamo prevenzione" - DIRE.it

Sanità

Federica Pellegrini testimonial della lotta contro il cancro: “Facciamo prevenzione”

conferenza_coniROMA – Campionessa di nuoto, campionessa di prevenzione. La lotta contro il cancro arruola Federica Pellegrini come testimonial perfetta per ricordare in particolare a tutte le donne l’importanza della pratica sportiva, dei corretti stili di vita e della sana alimentazione per prevenire l’insorgenza dei tumori.

Si’, perche’ in Italia nel periodo 2013-2017 l’incremento di nuovi casi ‘in rosa’ e’ stato pari al 6%, da 166.500 a 177mila diagnosi, mentre oggi circa una milione di italiane e’ vivo con una diagnosi di tumore strettamente femminile e la meta’ e’ libero da malattie dopo 5 anni dall’insorgenza.

Per questo la fondazione ‘Insieme contro il Cancro’ ha realizzato la campagna ‘Prevenzione oncologica al femminile’, possibile grazie a un educational grant di MSD e alla presenza di Pellegrini come ‘veicolo’ per raggiungere ragazze ma anche adulte: l’obiettivo e’ proprio insegnare alle donne l’abc della lotta al cancro, dal momento che si continuano a ignorare le giuste regole di contrasto alle patologie.

Infatti il 20,8% delle italiane fuma, il 23,8% e’ in sovrappeso, il 34,3% e’ sedentario. “Dati preoccupanti”, ha spiegato il professor Francesco Cognetti, durante il lancio dell’iniziativa questa mattina nella sala Giunta del Coni a Roma.

Soprattutto se messi a confronto con “le nuove armi che la ricerca scientifica ci mette a disposizione e consentono miglioramenti significativi della sopravvivenza”. E se non si approfitta dei passi avanti della scienza, “che senso ha vivere nel 2017”, si e’ chiesto il presidente del Comitato olimpico nazionale, Giovanni Malago’.

I numeri infatti confermano che ancora poche donne si sottopongono a test e screening oncologici, soprattutto al Sud. E a pagare e’ anche il vaccino contro il Papilloma virus, “l’unico strumento per evitare il tumore del collo dell’utero” come ha sottolineato Cognetti, il cui ciclo completo e’ stato pero’ effettuato solo dal 56,2% delle ragazze nate nel 2003.

Per l’iniziativa e’ stato realizzato un opuscolo informativo che sara’ distribuito in tutti gli ambulatori dei medici di famiglia, mentre la Federica nazionale e’ protagonista di uno spot che la vede nel doppio ruolo di donna e atleta e donna, che sara’ diffuso da emittenti nazionali e social.

“Il messaggio e’ l’importanza della prevenzione tramite gli stili di vita corretti e lo sport, e sono orgogliosa di essere stata scelta come testimonial tra le tante sportive in Italia”, ha spiegato la campionessa veneta. “Mi sono data anima e corpo a questa campagna, anche io ho vissuto da vicino cosa significa combattere contro il cancro. Non bisogna arrivare a fare degli esami per necessita’ ma bisogna trovare il tempo e la costanza per fare test regolarmente”.

Lo sport oggi “e’ portabandiera di questi temi perche’ e’ dimostrato dalla scienza quali benefici apporta l’attivita’ sportiva- ha aggiunto Malago’- E questo nonostante partiamo con una zavorra clamorosa che riguarda la carenza di sport a scuola“. Fondamentale il sostegno alla campagna da parte di MSD Italia, rappresentata dalla presidente e amministratore delegato Nicoletta Luppi: “Siamo orgogliosi di farlo. Il nostro impegno in oncologia e’ rivolto alla prevenzione ma anche alla ricerca, in cui siamo all’avanguardia. Per questo ci impegniamo ogni giorno per scoprire e rendere disponibili nuovi trattamenti”.

4 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»