Cagliari unica metropoli, Pigliaru convince il Pd - DIRE.it

Sardegna

Cagliari unica metropoli, Pigliaru convince il Pd

CAGLIARI – “Non tutto passa da questa legge, lo sviluppo dipende anche dalla nostra capacità di dare una spinta per esempio all’agroalimentare, ai progetti di istruzione e da molte altre cose: siccome siamo stati forse un po’ lenti nello spingere le riforme, la prima grande riforma che sta passando si sta caricando di aspettative eccessive. Ma lo sviluppo non è legato principalmente alle scelte amministrative”. Così il presidente della Regione Francesco Pigliaru, ieri sera parlando coi giornalisti al termine del vertice con i consiglieri del Pd per discutere sulla riforma degli Enti locali. Una riunione durata oltre tre ore (al summit hanno partecipato anche il presidente del Consiglio Gianfranco Ganau e l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu), che serviva principalmente a ricompattare il Partito democratico e l’esecutivo intorno a una legge che nelle ultime settimane ha procurato non pochi grattacapi all’esecutivo. Dopo la riunione di ieri il Presidente ha ribadito che Cagliari sarà l’unica città metropolitana in Sardegna, con Sassari e Olbia Unioni rinforzate di Comuni: insomma lo schema della legge non si tocca, anche se il presidente ha rassicurato sulla volontà di non lasciare indietro nessun territorio dell’Isola.

F. Pigliaru

F. Pigliaru

“Stiamo ascoltando tutti e dal mio punto di vista le istanze del Nord ovest sono giuste- spiega Pigliaru- da parte di chi vuole pensare allo sviluppo come area integrata. E questo vale anche per il il Nord est, che ha avuto una crescita esponenziale dal 1960 in poi, secondo un modello autonomo e autopropulsivo, per quanto a volte discutibile. C’è una gerarchia urbana molto chiara in Sardegna– continua il presidente- e noi crediamo che la nostra regione debba avere aree urbane importanti, perché rappresentano la porta dell’innovazione della Regione. C’è qualcuno che è più indietro e questi devono avere tutti le possibilità di investire sul proprio futuro di area urbana“. Ma la città metropolitana sarà solo una: “Ci sono dieci regioni che non hanno città metropolitane e ci sono 14 città metropolitane in Italia, una ogni 4,5 milioni di abitanti circa- continua Pigliaru-. Credo che la Sardegna legittimamente possa candidarsi al momento con la sua zona urbana più densa e più grande. Da questo momento si lavora perché successivamente altre zone urbane diventino aree di innovazione e di concentrazione urbana. L’idea è un incubatore per aree metropolitane future”.

Pace fatta all’interno del Pd? “Ci stiamo parlando con molta chiarezza e serenità- conclude Pigliaru- non c’è dubbio che nei territori della Sardegna, non solo nella zona di Sassari, ci sia molta frustrazione, dovuta ad anni di crisi. È una sensazione che dobbiamo capire e alla quale dobbiamo dare risposta e qualche concreta rassicurazione”.

4 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»