AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Ecco il ‘drive in’ della cocaina: due arresti a Tor Bella Monaca

ROMA – I clienti il più delle volte giungevano in automobile, e senza scendere, acquistavano la sostanza stupefacente dal finestrino, nel più breve tempo possibile. Le dosi di cocaina erano nascoste dietro la ruota di un furgone, la vedetta pronta ad avvisare dell’arrivo delle forze dell’ordine e il pusher ‘al lavoro’ con i clienti. Interrotto, dalla Polizia di Stato, il sodalizio ben pianificato da parte di due malviventi arrestati a Tor Bella Monaca, a Roma.

Siamo in via Giacinto Camassei, dove gli agenti del commissariato Casilino, durante i consueti servizi di controllo del territorio, avevano individuato dei movimenti sospetti. A finire in manette in quest’ultima operazione antidroga sono stati R.V. e M.A., entrambi romani, rispettivamente di 44 e 31 anni. Il modus operandi era consolidato: il più giovane si posizionava all’inizio della via per controllare, ed avvisare, dell’arrivo delle pattuglie, mentre l’altro effettuava la vendita, utilizzando un furgone abbandonato come momentaneo deposito delle dosi di cocaina. L’intervento degli investigatori è avvenuto al termine di uno scambio droga-denaro.

Il pusher è stato trovato in possesso di alcune dosi di cocaina, mentre altre 24 erano nascoste dietro una ruota del furgone; sequestrato anche denaro contante, probabile provento dell’illecita attività. Dall’inizio dell’anno la Polizia di Stato, nella zona del Casilino, ha sequestrato 120 kg tra hashish e marijuana e 8 kg di cocaina.

04 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988