AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

In Riviera arriva la Notte rosa, ed è lunga 130 chilometri/FOTO

RIMINI – Il claim è “Together“; la location sono 130 chilometri di costa romagnola che abbracciano l’entroterra; il target migliaia di persone di ogni età e genere. Il prossimo weekend del 7 e 9 luglio è quello della Notte rosa in Romagna, il Capodanno dell’estate giunto alla 12esima edizione che accomuna decine e decine di eventi sotto il colore dell’ottimismo e della voglia di stare insieme. E 15.000 bandiere già al vento in tutte le località. “Un grande prodotto turistico e un grande media”, sottolinea questa mattina presentando alla stampa le diverse iniziative in programma il sindaco di Rimini (e presidente della Provincia), Andrea Gnassi. Di cui “siamo orgogliosi”, gli fa eco l’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini: è una “grande festa popolare” che lancia un “grande messaggio politico: together, siamo aperti al mondo“. La stagione, aggiunge, “è partita a tutto gas e contiamo di tenere l’acceleratore abbassato fino all’ultimo”. E’ che la Regione tenga all’evento lo dimostra lo sforzo sulla promozione. Dei 1.300 spot radiofonici che promuovono le varie manifestazioni emiliano-romagnole, 400 sono per la Notte rosa, che quest’anno andrà anche su “Super Shore”, il reality show di punta di Mtv. “Siamo qualcosa di unico se uniamo il supposto alto con il presupposto basso” e se si compete sul mercato come una “macro destinazione”, argomenta il primo cittadino di Rimini, portando altri numeri: 130 chilometri di costa appunto, con 6.450 tra locali, bar e ristoranti, 4.000 alberghi e 104.000 alloggi privati. E un indotto da 180 milioni di euro.

La Notte rosa è “economia e lavoro” da un lato e un “valore aggiunto come media” dall’altro, sottolinea Gnassi. E “cambia” nel tempo. Quest’anno ha un “forte valore emozionale. Viviamo tempi di fanatismo e paura, ma noi lanciamo ciò che siamo. La Romagna che si spalanca al mondo, ancora una volta in controtendenza perché siamo veri. E’ accoglienza e sicurezza”. Come per gli eventi che l’hanno preceduta lo schieramento di forze di sicurezza sarà consistente, per accogliere “together” ogni turista. E ce n’è per tutti i gusti. A Rimini si può spaziare per esempio tra il concerto dei Litfiba di venerdì sera, la tromba di Flavio Boltro e il pianoforte di Danilo Rea in spiaggia alle 5 di mattina di sabato 8, e alla sera il dj set di Daddy G dei Massive Attack. Come sempre a Bellaria-Igea Marina, spiega il sindaco Enzo Ceccarelli, protagonisti saranno i bambini e i 1.000 microeventi in ogni angolo della cittadina, tra spritz, piadina e camerieri rigorosamente rosa. Senza dimenticare il concerto dei The Kolors. “Da altre parti- sottolinea il primo cittadino- la forza della Romagna non è riproponibile”. A Riccione, gli fa eco la collega Renata Tosi, si esibiscono “Thegiornalisti”, la band che ha tra l’altro dedicato alla Perla verde la sua ultima hit, con Radio Deejay, per “un weekend importante, una grandissima vetrina su cui si deve ancora lavorare”. A Misano Adriatico, prosegue la carrellata l’assessore al Turismo, Manuela Tonini, si punta sul “divertimento sano con un intero weekend per le famiglie”, tra canzoni dei Matia Bazar e carnevale rosa; mentre Cattolica ballerà sui ritmi brasiliani.

“Non è una gara a chi fa l’evento più bello- ci tiene a precisare il sindaco Mariano Gennari- questo è il timbro della riviera. La sensibilità del colore rosa, che è il vero contrario del nero ed è femminile”. E tutta al femminile è la notte di Pesaro, spiega il vicesindaco Daniele Vimini esprimendo l'”entusiasmo” delle Marche Nord per l’evento. Teresa De Sio proporrà un omaggio a Pino Daniele, l’orchestra sinfonica Rossini farà altrettanto con Mina, mentre al castello di Gradara il rosa si accompagnerà all’amore di Paolo e Francesca. Quest’anno è della partita anche Santarcangelo, annuncia il sindaco Alice Parma, con l’apertura del Festival dei teatri e gli spettacoli “Terra bruciata. Molotov Cocktail Opera” e “R.osa”. “E’ un dovere e un diritto per l’entroterra- chiosa- caratterizzarsi in un lavoro collettivo”. Insomma sono davvero tanti i motivi per venire in riviera nel prossimo fine settimana e ovviamente alla mezzanotte di venerdì 7 tutti con gli occhi all’insù per i fuochi d’artificio.

di Cristiano Somaschini, giornalista professionista

04 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988