Il lavoro in DIREtta – Le notizie dal territorio

Il mondo del lavoro e non solo. Ogni giorno in Italia il tema dello sviluppo economico, dei rapporti tra imprenditori e lavoratori assumono i contorni piu’ diversi. Qui la ragione di ‘Lavoro in DIREtta’ lo speciale della Dire in collaborazione con i colleghi di Rassegna (www.rassegna.it). Buona lettura (anche su www.dire.it).

CGIL MARCHE: PRIMO TRIMESTRE 2015, OCCUPATI NON CRESCONO

Nel primo trimestre 2015 gli occupati nelle Marche sono 617.000 (355.000 uomini e 262.000 donne), circa lo stesso numero del primo trimestre 2014, mentre aumenta complessivamente l’occupazione nel Centro Italia e a livello nazionale. Proprio le donne occupate, rispetto al primo trimestre dell’anno scorso, conoscono una consistente diminuzione (- 5.000), al pari dei lavoratori dipendenti (- 2.000); i lavoratori autonomi, al contrario, aumentano di 2.000 unità rispetto ai primi tre mesi del 2014.

Calano le persone in cerca di occupazione, anche se la riduzione interessa quasi esclusivamente l’universo femminile: a fronte di un calo complessivo dei disoccupati di 8.000 unità, ben 7.000 sono donne. In parallelo, si contrae il tasso di disoccupazione che, pur passando dall’11,3% del primo trimestre 2014 al 10,3, si mantiene a un livello decisamente superiore, rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti (5,6% nel 2010, 6,5 nel 2011, 8,8 nel 2012). Su questo dato, incide fortemente l’aumento degli inattivi, ossia le persone che non lavorano e non cercano più un’occupazione: questi ultimi, infatti, nelle Marche passano da 297.000 del primo trimestre 2014 a 308.000 del primo trimestre 2015. Per le donne, tale dinamica è ancora più evidente. Il tasso di disoccupazione femminile è pari all’11,8%, in calo rispetto al primo trimestre 2014 (13,5), ma tale dato non induce a una lettura positiva della situazione, se valutato congiuntamente ad altri due: il primo, è la riduzione delle donne occupate, sopra menzionata; il secondo, è l’aumento delle donne inattive, che passano, dal primo trimestre 2014 al primo trimestre 2015, da 186.000 a 199.000. Sul fronte giovani, la situazione rimane allarmante: nel 2014 si conferma il tasso di disoccupazione molto elevato degli under 24, che si era verificato già a fine 2013, pari al 36,4% (36,2 nel 2013).

“I dati relativi alla nostra regione, al contrario di quanto molti vorrebbero far credere, sono molto preoccupanti- dichiara Giuseppe Santarelli, segretario regionale della Cgil Marche-: ci dicono con chiarezza che, mentre in Italia si profila un leggerissimo miglioramento, qui da noi la crisi non accenna a diminuire sul fronte occupazionale. Il meno 10.000 occupati nel settore industria, confrontando i dati del primo trimestre 2015 con quelli dell’anno precedente, disegna uno spaccato piuttosto allarmante che, in una regione prevalentemente manifatturiera, determina una situazione alla quale necessita sin da subito una risposta forte, attraverso l’avvio di politiche industriali adeguate e un necessario aumento degli investimenti”.

DDL SCUOLA, 5/6 FIACCOLATA A VENEZIA

Assunzione di tutti i precari, democrazia nella scuola e contratto. Queste le parole d’ordine per la fiaccolata che si svolgerà il 5 giugno a Venezia organizzata da Flc Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals Confsal, Gilda Unams. Il concentramento sarà alle 20.00 davanti alla stazione Fs di Venezia e di qui il corteo si sposterà fino al Ponte della Costituzione, dove è previsto un presidio con fiaccole. “Dopo il grandioso sciopero del 5 maggio, mentre ci si appresta allo sciopero dei primi 2 giorni di scrutini, diamo seguito alla mobilitazione di tutto il mondo della scuola, per rivendicare l’assunzione di tutti i precari che ne hanno maturato il diritto, il rinnovo del contratto nazionale per docenti e Ata, il rifiuto della concentrazione dei poteri nelle mani dei dirigenti scolastici”.

ALITALIA, FILT CGIL: ASSUNZIONI SUCCESSO DEL SINDACATO

“Riportare in Alitalia 310 lavoratori, di cui quasi 200 licenziati pochi mesi fa, è un successo del sindacato”. E’ quanto dichiara il segretario nazionale della Filt Cgil, Nino Cortorillo in merito all’accordo raggiunto stanotte per assunzioni e stabilizzazioni di addetti di terra ed alla manutenzione della compagnia area italiana. “Il sindacato- spiega il dirigente sindacale della Filt- può contrattare dentro la nuova Alitalia tenendo insieme riorganizzazione, flessibilità, professionalità, qualità del servizio e lavoro, perché ogni impresa deve rimettere al centro del suo futuro l’occupazione”.

AGENDA DIGITALE: STRAZZULLO (CGIL), OPPORTUNITÀ STRAORDINARIA PER LAVORO

“Vogliamo cercare insieme al mondo delle imprese una sede in cui monitorare il processo di attuazione di Agenda digitale, un processo importante su due versanti. Sul piano immediato, è un’occasione straordinaria per ricadute occupazionali. Sul piano più ‘alto’, può creare una serie di competenze che mancano al nostro paese”. A dirlo è Alessio Strazzullo. responsabile delle politiche delle reti e le infrastrutture per la Cgil nazionale, nel corso di un convegno organizzato oggi dalla confederazione di Corso d’Italia. “Fare sinergie con le imprese- ha precisato il sindacalista- è un interesse comune”.

FVG: SINDACATI, BASTA TAGLI AI DOCENTI DELLA SCUOLA

Garantire pari opportunità e un effettivo diritto allo studio su tutto il territorio regionale, oltre che una risposta piena alla richiesta di tempo scuola delle famiglie. È quanto chiedono i sindacati dell’istruzione Fvg, preoccupati per i tagli al personale docente legati al nuovo organico di diritto definito dal ministero per l’anno scolastico 2015-2016. Una preoccupazione espressa stamane al commissario di governo per il Fvg, il prefetto di Trieste Francesca Adelaide Garufi, nel corso di un incontro richiesto dalle segreterie regionali di Flc-Cgil, Cisl e Uil scuola.

Nonostante un aumento complessivo di 322 alunni dalla primaria alla scuola superiore di 2° grado, le tabelle ministeriali prevedono una riduzione complessiva di 22 docenti. “Riduzione che è il frutto della somma algebrica – spiegano i segretari regionali Adriano Zonta (Flc-Cgil), Donato Lamorte (Cisl scuola) e Ugo Previsti (Uil scuola) – dei tagli previsti nelle primarie e nelle secondarie di primo grado, con 21 e 46 posti in meno rispettivamente, e dell’aumento di 45 posti nelle superiori”. Dietro alle indicazioni del ministero il diverso andamento delle iscrezioni nei rispettivi ordini: sostanzialmente stabili nella primaria (+11 iscritti), in calo nelle medie (-219 iscritti) e in forte aumento nelle superiori (+530 iscritti). Ma l’effetto complessivo, denunciano i sindacati, “è quello di aggravare le carenze di un organico che già nell’attuale anno scolastico era del tutto insufficiente rispetto al numero degli alunni». A confermarlo, sottolineano Cgil, Cisl e Uil, le scelte dell’Ufficio scolastico regionale, “che per rispondere alle criticità e alle richieste delle famiglie ha fatto ricorso allo strumento della compensazione tra ordini di scuola diversi, generando però difficoltà perfino in alcune scuole in cui c’era stato un incremento di organico”.

SICILIA:SINDACATI, IL 5/6 INIZIATIVA EDILI A POLIZZI GENEROSA (PA)

Un grande appuntamento per i lavoratori delle costruzioni si terrà a Polizzi Generosa (Pa) domani 5 giugno: due carovane di edili delle nove province siciliane partiranno da Palermo e da Catania e si ricongiungeranno alle 11 all’auditorium ‘San Francesco’, per il convegno “Infrastrutture moderne creano sviluppo e integrazione sociale – vecchie aumentano distanze tra comunità ed economie”.

4 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»