Casey Stoner prova una Lamborghini: “Incredibile”

1129391150_0 (700 x 467)BOLOGNA – Casey Stoner, campione del mondo nel Motomondiale con Ducati e Honda, di velocità se ne intende. C’era da aspettarsi, dunque, che con Lamborghini fosse amore a prima vista. Anzi, a ‘prima visita’, visto che ieri il pilota australiano che ha fatto sognare gli appassionati in sella alla Desmosedici di Borgo Panigale ha visitato lo stabilimento della casa del Toro, a Sant’Agata Bolognese. Accolto da Stephan Winkelmann, presidente e ad di Automobili Lamborghini, e Maurizio Reggiani, direttore Ricerca e sviluppo, Casey Stoner ha visitato il museo, che custodisce le ‘Lambo’ storiche, e lo stabilimento di produzione dove vengono assemblate le supersportive di ultima generazione. “Per me è stato un giorno incredibile, una cosa che desideravo fare fin da bambino: avere l’opportunità di guidare una di queste vetture e vedere come sono costruite.

1129391150_2 (700 x 467)In passato ho conosciuto da vicino alcune aziende italiane e ho visto quanta passione e quanto impegno mettono in ciò che fanno, dal design alla produzione”, fa sapere Stoner, giunto all’apice della fama proprio a bordo di una Ducati. “Vedere in prima persona ciò che significa produrre queste vetture è andato ben oltre le mie aspettative. Mi ha dato un nuova prospettiva da cui guardare Lamborghini e al valore contenuto in questo marchio”, conclude. Al termine della visita, Casey Stoner è salito a bordo di una Lamborghini Huracàn LP 610-4, che terrà in prova qualche giorno.

4 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»