Bologna, sgombero all'ex caserma Stamoto - DIRE.it

Emilia Romagna

Bologna, sgombero all’ex caserma Stamoto

Ex caserma Stamoto

Ex caserma Stamoto

BOLOGNA – Uno sgombero tira l’altro: questa mattina all’alba è toccato all’ex caserma Stamoto di via del Parco, a Bologna, occupata qualche giorno fa da un gruppo di antagonisti che aderiva alla campagna “Noi restiamo”. All’interno dello stabile, in zona Massarenti, non è stato trovato nessuno. L’intervento di sgombero è stato deciso dal questore Ignazio Coccia ed eseguito da agenti della Digos, uomini del Reparto mobile e Carabinieri.
Il complesso, dismesso da anni, è molto grande al suo interno. La Polizia ha rimosso gli striscioni che gli occupanti avevano appeso davanti all’ingresso. Striscioni di protesta contro la guerra, la Ue e la Nato. Lo sgombero di oggi segue quello di ieri in via Zago, dove è stato liberato un immobile occupato dagli anarchici del gruppo “La Rage” e dopo i due della settimana scorsa, all’ex residence Dima di via Emilia Levante (dove erano entrati profughi e stranieri con anche famiglie) e quello dello stabile di via Alessandrini occupato di recente dal collettivo “Eat the rich”.

4 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»