Tg Sanità, edizione del 4 febbraio 2019

Tg Sanità, edizione del 4 febbraio 2019

MINISTRO GRILLO: NO PRESUPPOSTI FINE COMMISSARIAMENTO REGIONE LAZIO

Scontro tra Regione Lazio e governo. Il ministro della Salute Giulia Grillo, al termine di una visita a sorpresa all’ospedale Umberto I di Roma, ha fatto sapere all’agenzia Dire che “al momento non ci sono i presupposti affinché il Lazio esca dal commissariamento. Ho letto i verbali. D’altronde basta girare per gli ospedali per rendersi conto della situazione”. La sanità del Lazio è stata commissariata nel luglio del 2008 e soltanto l’1 dicembre del 2017 l’esecutivo di centrosinistra ne ha decretato il termine, fissando il 31 dicembre 2018 come data di ripresa della “gestione ordinaria”. Decisione che ora l’attuale Governo gialloverde intende rivedere.

AL VIA ANNO ACCADEMICO CATTOLICA. CONTE: GOVERNO PUNTA SU RICERCA

Inaugurato l’anno accademico dell’università Cattolica del Sacro Cuore di Roma alla presenza del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Nel discorso di apertura il rettore Franco Anelli ha ribadito come “cura e persona restino due parole chiave per l’Università che rimane aperta a tutti, senza discriminazioni”. Dal rettore è arrivato anche l’auspicio sulla possibilità di allargare il numero di iscritti alla facoltà di Medicina, ma non “alle aperture indiscriminate. Il Policlinico dell’Università Cattolica non è mai stato elitario- ha aggiunto il rettore- ma aperto a tutti. Centomila ricoveri all’anno e diecimila prestazioni ambulatoriali al giorno, lo attestano senza ammettere replica”. Il premier Conte ha rassicurato: “Il governo punta sulla ricerca, innovazione e formazione”.

MEDICINE PER I PIÙ BISOGNOSI, TORNA GIORNATA RACCOLTA DEL FARMACO

Al via la 19esima giornata di raccolta del farmaco, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Farmaceutico e patrocinata dalla Federazione degli ordini dei farmacisti italiani. Il 9 febbraio, nelle strutture aderenti, saranno raccolti medicinali da banco da donare ad oltre 1.700 enti assistenziali che si prendono cura delle persone in difficoltà economica. È un appuntamento che lo scorso anno, grazie all’impegno di oltre 18.000 volontari e al coinvolgimento di 4.176 farmacie, ha reso possibile la raccolta di 376mila farmaci, di cui hanno beneficiato oltre 535mila persone bisognose. Le farmacie potranno aderire contattando la sede territoriale di riferimento dell’associazione. Chi volesse partecipare alla giornata di solidarietà come volontario può compilare l’apposito form presente sul sito o inviando una mail a [email protected]

ITALIANI SEMPRE PIÙ A PRANZO FUORI, LA CENA DIVENTA PRIMO PASTO

Aumentano i consumi alimentari fuori casa nel nostro Paese, tanto da rappresentare il 36% degli attuali consumi alimentari complessivi. Nel rapporto annuale, la Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe) ha segnalato per il 2018 il calo nell’uso di sale, carne rossa, frutta, pane e pasta, mentre è aumentata la propensione al consumo di verdure. I tempi dedicati alla cucina sono sempre minori rispetto a venti anni fa: 37 i minuti riservati quotidianamente per preparare i pasti, 29 quelli dedicati alla spesa. La cena oggi è il primo pasto, visto che il 32,7% cucina tutti i giorni per pranzo, ma ben il 53% lo fa in vista della sera. Il cambiamento negli stili di vita- ha spiegato Lino Enrico Stoppani, presidente Fipe- impone alle nostre imprese maggiore responsabilità per garantire qualità e sicurezza alimentare”.

DIABETE E INFEZIONI ORALI AL CONGRESSO DELLO STOMATOLOGICO TOSCANO

Diabete e infezioni orali, paziente diabete e rischio di malattia parodontale aggressiva. Se ne è parlato al VI Congresso dell’Istituto Stomatologico Toscano a Viareggio in cui sono state analizzate le correlazioni tra la malattia diabetica e le infezioni del cavo orale e le terapie possibili. “Da sempre il paziente diabetico ha rappresentato un problema per i dentisti- ha affermato Ugo Covani, Direttore dell’Istituto Stomatologico Toscano- Da una parte, infatti, il diabete favorisce le infezioni, visto che la maggior parte delle patologie odontoiatriche sono infettive. E da un’altra parte le patologie infettive del cavo orale nel paziente diabetico creano scompenso al metabolismo, ossia rendono più difficile l’equilibrio della glicemia. Siamo in una nuova era della salute orale”. Ascoltiamolo.

BOOM DI COOPERATIVE SOCIO-SANITARIE, 6,27 MLD DI VALORE AGGIUNTO

Cresce il numero delle cooperative in Italia. Se infatti erano 50.691 nel 2011, anno in cui la crisi del mercato finanziario si è accentuata, nel 2015 hanno toccato quota 59.027. Secondo i dati dell’ultimo Rapporto Istat-Euricse, il settore della sanità e dell’assistenza sociale assorbe il 14% delle cooperative, genera il 21,6% del valore aggiunto, pari a 6,27 miliardi, e occupa il 34,4% dei dipendenti. Il modello cooperativo rappresenta una soluzione per acquisire organici e servizi. Il 50% delle cooperative è concentrato nel Lazio, Lombardia, Sicilia, Campania e Puglia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

4 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»