AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE politica

Crisi, Bce: “La crescita mondiale rimane modesta e disomogenea”

soldiLa crescita mondiale rimane modesta e disomogenea. Mentre nelle economie avanzate l’attività continua a espandersi a un ritmo robusto, nei paesi emergenti gli andamenti restano complessivamente deboli e più eterogenei. Il commercio internazionale sta recuperando, seppur lentamente, dopo l’estrema debolezza della prima metà del 2015. L’inflazione complessiva a livello mondiale è rimasta contenuta e il recente calo ulteriore dei prezzi del petrolio e delle altre materie prime attenuerà ancor di più le spinte inflazionistiche. Cosi’ la Bce nel bollettino economico.

MISURE POLITICA MONETARIA STANNO FUNZIONANDO – “Sulla scorta delle evidenze disponibili agli inizi del 2016, è chiaro che le misure di politica monetaria adottate dal Consiglio direttivo a partire dalla metà del 2014 stanno funzionando”. Ne consegue che gli andamenti dell’economia reale, l’erogazione del credito e le condizioni di finanziamento hanno registrato un miglioramento e hanno rafforzato la capacità di tenuta dell’area dell’euro ai recenti shock sull’economia mondiale.

PROSSIMI MESI TASSI INFLAZIONE ESTREMAMENTE CONTENUTI – “Si prevede al momento che i tassi di inflazione rimangano estremamente contenuti o che passino in territorio negativo nei prossimi mesi, per recuperare solo nel prosieguo del 2016”. Successivamente, grazie al sostegno delle misure di politica monetaria della Bce e alla ripresa economica, dovrebbero continuare ad aumentare, tuttavia saranno tenuti sotto stretta osservazione i rischi di effetti di secondo impatto derivanti dal nuovo calo dell’inflazione dei prezzi dei beni energetici.

04 febbraio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988