Sicurezza, malumore nel M5s: “Dl incostituzionale e stupido”, ma Di Maio argina: “Sosteniamo decreto”

Continua lo ‘scontro’ sul decreto sicurezza: mentre Salvini tuona contro i 'sindaci traditori', arriva l'affondo del senatore 5 stelle Matteo Mantero: "Così si crea illegalità dove non c’era, si riduce l’integrazione e si fa fare bella figura ai sindaci del Pd"

ROMA – Continua lo ‘scontro’ sul decreto sicurezza, che alcuni sindaci (a partire da Leoluca Orlando a Palermo e Luigi de Magistris a Napoli) si rifiutano di applicare per protesta. Nel tardo pomeriggio di ieri Palazzo Chigi si è detto disponibile a incontrare i sindaci ‘ribelli’ per discutere delle difficoltà applicative ma il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini continua a tuonare accusando i primi cittadini che non vogliono applicare il decreto di ‘tradire’ gli italiani e stare dalla parte dei clandestini. E al Pd che si sta mobilitando a sostegno della battaglia dei sindaci (ipotizzando pure un referendum per abrogare il decreto), Salvini manda a dire: “Avete già fatto abbastanza danni al Paese”.

Il senatore Mantero

Intanto, si aprono crepe e si respira malumore anche nel Movimento 5 stelle, con il senatore Matteo Mantero che oggi senza mezzi termini definisce il decreto ‘incostituzionale stupido’ che ora fa fare la bella figura ai sindaci dem. E arriva il mea culpa: “Avremmo dovuto ascoltare i nostri sindaci”, come Raggi o Appendino, che avevano esposto in maniera chiara i problemi legati all’applicazione del decreto. 

Interviene quindi il vicepremier Luigi Di Maio che prova ad arginare la fronda 5 stelle: “I sindaci 5 stelle applicheranno il decreto, il Governo crede in questa norma e l’ha portata avanti”.

LEGGI ANCHE: Decreto sicurezza, Anci chiede incontro. Governo accetta ma avverte: “Disapplicare legge come violarla”

MANTERO (M5S): DECRETO INCOSTITUZIONALE E STUPIDO

“Ecco quello che si ottiene emanando un decreto incostituzionale e stupido, a solo scopo propagandistico, che auspicabilmente sarà smontato dalla Consulta: creare illegalità dove non c’era, ridurre l’integrazione peggiorando le condizioni di vita di italiani e stranieri, far fare bella figura ai sindaci del Pd che hanno contribuito a creare il falso problema dell’immigrazione e ora passano per i paladini dell’integrazione. Filotto insomma…”. Lo scrive su facebook il senatore M5s Matteo Mantero.

La prossima volta– aggiunge- proviamo ad ascoltare i nostri sindaci, come quelli di Roma e Torino ad esempio, che avevano esposto in maniera chiara e non strumentale come stanno facendo Orlando & C. le problematiche che avrebbe causato questo decreto”.

SALVINI: PD GIÀ FATTO ABBASTANZA DANNI AL PAESE

Il Pd ha già fatto abbastanza danni al Paese, facendolo invadere per anni da un’immigrazione clandestina senza freni e senza controlli. Ora la musica è cambiata. Indietro non si torna, gli italiani vogliono ordine, sicurezza, rispetto. Avanti tutta!”. Lo scrive su facebook Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno.

“La priorità del Pd? Un referendum per abolire il Decreto Sicurezza. Ma su quale pianeta vivono questi qui?”, scrive ancora Salvini su facebook.

MARTINA: CON DL 120MILA PERSONE DIVENTERANNO IRREGOLARI

“Col decreto Salvini almeno 120mila persone in più saranno condannate a diventare irregolari. Altro che sicurezza. Lui vuole campare di propaganda ma la realtà è più forte della sua demagogia”. Lo scrive su twitter Maurizio Martina (Pd).

LEGGI ANCHE: Decreto sicurezza, Sala a Salvini: “Così non va, cambiatelo”

Leggi anche:

4 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»