Articoli

Befana, la calza più lunga del mondo a sostegno dei ragazzi autistici

VITERBO – E’ lunga 52 metri, pesa 400 e sfilera’ per le vie del centro di Viterbo, grazie a una schiera di “Cinquecento” storiche e a cento “befane”: e’ la “calza della befana piu’ lunga del mondo”, manifestazione tradizionale e solidale organizzata da un gruppo di associazioni (centro sociale Pilastro, Admo, Avis, 500 Tuscia Club, parrocchia Sacro Cuore e Confartigianato) e sostenuta dal comune di Viterbo. Solidale perche’ il ricavato della vendita delle mini calze andra’ all’associazione “Campo delle Rose”, che sta realizzando sul territorio un progetto abitativo per i ragazzi con autismo.

“Sono madre di un ragazzo con autismo – racconta a TusciaWeb Franca Sassara dell’associazione Campo delle Rose – come per altre 23 famiglie viterbesi e’ in un istituto di Arezzo, dove la lista d’attesa per entrare e’ lunghissima e soprattutto e’ lontano da casa”. I familiari hanno solo un desiderio, avvicinare i propri ragazzi a casa. “Mio figlio parla poco, ma una cosa la dice sempre, portami a casa”. La struttura e’ in fase avanzata, ma c’e’ ancora bisogno d’aiuto per arrivare al completamento. “Le famiglie hanno messo risorse per costruire il centro diurno – dice Sassara – l’alloggio per le case famiglia e opportunita’ di lavoro protetto, con il giardino delle rose. Mettiamo a disposizione 25 ettari vicino al lago di Bolsena per un’azienda agricola”.

Oltre alla vendita delle calze, in questi giorni e’ presente un’urna all’ipermercato Conad, dove e’ possibile lasciare un’offerta per l’associazione. L’appuntamento e’ per venerdi’ 5 gennaio. Alle 13 a porta Romana inizia il montaggio della calza, con l’aiuto dei vigili del fuoco, alle 14,30 a piazza del Comune il raduno delle cento befane e delle 500 storiche, con l’arrivo della banda musicale di Bassano in Teverina e delle majorette di Grotte Santo Stefano. Quindi, alle 15,15 la partenza del corteo verso san Sisto e alle 15,30 il via vero e proprio.

(www.redattoresociale.it)

4 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»