‘Sblocca Roma’, 313 milioni di euro per la manutenzione delle strade

Interventi previsti anche per illuminazioni e scuole

Condividi l’articolo:

ROMA – C’e’ il rifacimento di via dei Cerchi, di via Tiburtina, di via Boccea e di via di Torrevecchia. Il nuovo ponte sulla Scafa, parti della Tangenziale est, e lungotevere Maresciallo Cadorna. E poi saranno rifatte anche via Palmiro Togliatti, via Tuscolana, il viadotto dei Presidenti, viale dell’Oceano Pacifico, il cavalcavia Giulio Rocco, via Fucini, viale Castrense, via Cassia nuova, via della Magliana ed altre ancora. Queste alcune delle strade contenute nel piano di manutenzione straordinaria delle strade della citta’ denominato ‘Sblocca Roma’, presentato in Campidoglio dal sindaco Virginia Raggi e dall’assessore ai Lavori pubblici.

L’intervento prevede in totale 56 milioni di euro a cui si devono aggiungere 172 milioni (di cui 144 a carico dello Stato) per il nuovo Ponte dei congressi la cui data di inizio lavori, pero’, ancora non c’e’. Per la manutenzione stradale, dunque, sul piatto ci sono 228 milioni. A questi vanno aggiunti 28 milioni per la manutenzione delle scuole materne e degli asili, oltre che per i centri anziani e l’ex cinema Apollo.

Sono poi previsti altri 23 milioni per le opere di trattamento e depurazione delle acque e per il consolidamento del territorio tra cui l’impianto di sollevamento di parco Lanciani, un intervento di protezione del canale Palocco, e la messa in sicurezza delle cavita’ ipogee sottostanti a via del Mandrione. Ci sono poi 12 milioni di euro nell’ambito della sistemazione dei comprensori direzionali e in particolare per la piazza e il giardino della Rambla nella zona della Tiburtina e per la riqualificazione della scarpata frontale sempre di fronte alla stazione Tiburtina. Infine ci sono 10 milioni per la progettazione dei lavori pubblici, degli impianti antintrusione e del sistema di rilevazione della velocita’ nella galleria Giovanni XXIII e 6 milioni per proseguire l’ammodernamento degli impianti di illuminazione.

Il totale fa circa 313 milioni, a cui si devono aggiungere poco meno di 60 milioni per i Municipi per interventi ordinari. “Con questi 313 milioni- ha spiegato Raggi– ovviamente non pensiamo di rimettere a posto la citta’ in un solo anno. Non e’ un intervento risolutivo ma e’ un impegno per un triennio“. Gatta ha aggiunto: “Per questi interventi abbiamo messo in campo un nuovo approccio, con un pacchetto di progetti tutti messi nel bilancio. Nei prossimi mesi lanceremo le gare perche’ abbiamo gia’ i progetti esecutivi pronti”.

Leggi anche:

3 Dicembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»