Sanità

A Roma la seconda conferenza nazionale sull’Assistenza Primaria

ROMA  – Si svolgerà a Roma, dal 7 al 9 novembre, presso il Centro congressi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma (largo Francesco Vito 1) la seconda Conferenza Nazionale sull’Assistenza Primaria.

Una tre giorni di confronti e dibattiti organizzata all’Istituto superiore di Studi Sanitari-Giuseppe Cantarella, che quest’anno affronterà il tema ‘Dall’offerta di servizi all’iniziativa’.

Il filo conduttore dell’evento è l’affermazione e la stabilizzazione della centralità dell’assistenza primaria, attraverso l’inserimento della stessa nell’agenda politica, al fine di andare oltre la mera produzione normativa di indirizzo e sostenere lo sviluppo di un’innovativa integrazione istituzionale, gestionale e professionale, per un vero progresso della home care.

IL PROGRAMMA

La conferenza si aprirà ufficialmente martedì 7 novembre con l’intervento, tra gli altri, di Mariapia Garavaglia, presidente dell’Istituto superiore di Studi Sanitari-G. Cannarella e del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. A seguire, il programma prevede poi seminari dedicati ai temi dell’engegment in sanità e dei caregivers a cui parteciperanno diversi esponenti ed esperti del mondo sanitario e istituzionale.

L’8 novembre sarà protagonista, tra gli altri relatori, anche FederazioneSanità, con un seminario sulle trasformazioni dei modelli di assistenza primaria in atto nel Lazio e in Lombardia.

Il seminario, moderato dal dottor Rosario Mete (presidente Card Lazio), dal titolo: ‘Aspetti innovativi nell’organizzazione dell’assistenza primaria: il modello lombardo di presa in carico del paziente cronico, il nuovo modello di assistenza domiciliare nel Lazio’, verrà aperto dall’intervento del professor Roberto Bernabei (Comitato Nazionale Assistenza Primaria-FederazioneSanità) che farà una panoramica sull’assistenza territoriale in Italia. Seguiranno le relazioni di Francesco Giuffrida, direttore sanitario della Cooperativa Osa e membro del Comitato Nazionale Assistenza Primaria-FederazioneSanità che parlerà del modello di assistenza domiciliare che sta nascendo nel Lazio; di Marco Battisti (funzionario Federazione) sulla riforma della presa in carico del paziente cronico in Lombardia a cui si affiancherà l’intervento di Mario Sorlini (CooperativaIniziativa Medica Lombarda) sul ruolo della medicina generale e della cooperazione tra medici di Medicina Generale nel quadro della riforma lombarda. Le conclusioni sono affidate al presidente di Osa e di FederazioneSanità Giuseppe Milanese.

Giovedì 9 novembre, ultimo giorno di lavori, è in programma una sessione di comunicazioni in cui verranno presentate ricerche e case history nell’ambito dell’assistenza primaria. In elenco anche l’esperienza della Cooperativa Osa con lo studio intitolato ‘Ascolto, partecipazione, sostegno. La centralità del caregiver nell’Assistenza domiciliare sanitaria’. Al termine sono previsti altri seminari legati per analizzare il tema della cronicità e soprattutto le sfide che attendono in futuro il settore dell’assistenza primaria.

3 novembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»