Intervista a Roberta Canarezza

roberta_canarezzaNome: Roberta

Cognome: Canarezza

Luogo e data di nascita: San Marino

Professione: dipendente Pubblica Amministrazione

Residenza a San Marino: dalla nascita

Domicilio a San Marino: dalla nascita

Eventuale/i altra/e cittadinanza/e:

Partito: Ps

1) Cominciamo dalla legislatura ormai volta al termine. Può dirci cosa, secondo la sua opinione, ha funzionato bene e cosa no o comunque meno? Per quali ragioni?

Se penso a questi quattro anni di legislatura la cosa che ha funzionato è stata l’uscita dalla black list. Per il resto non ho visto soluzioni e idee che ci hanno fatto uscire da questa crisi. Forse è giunto il momento che il Governo cambi il metodo di azione.

2) Nella prossima legislatura, quali sono i tre punti prioritari che la nuova maggioranza dovrà mettere al centro dell’agenda politica nei primi 100 giorni? Perché?

La riforma delle Istituzioni per garantire una più efficace azione di Governo. Richiamare investimenti, capitali e innovazione per portare nel nostro paese ripresa e sviluppo economico. Revisione del sistema pensionistico, provvedimento necessario per garantire ai giovani, che entrano oggi nel mondo del lavoro, un reddito pensionistico adeguato.

3) Ci sono delle tematiche politiche che sente maggiormente vicine e per le quali desidera impegnarsi in prima persona? Come mai?

La tematica politica che mi sta più a cuore è la Pubblica Amministrazione, perché ci lavoro e la vorrei vedere più snella e alleggerita del suo carico burocratico.

4) In questa fase si parla sempre più di sviluppo dell’economia del Paese ma il concetto è legato all’idea di sviluppo che ognuno ha. Secondo la sua, quali sono le direzioni da seguire per ottenere i traguardi in tale ambito? A cosa non bisogna rinunciare per farlo?

A San Marino bisogna garantire uno sviluppo economico duraturo, accogliendo iniziative che riportino il nostro paese in un contesto internazionale, con regole certe, con una burocrazia più snella, pronti ad accogliere i cambiamenti per essere un Paese più competitivo. Senza rinunciare alla nostra Sovranità.

5) Qual è il convincimento che ha maturato in questi anni nel rapporto che sarebbe giusto si instaurasse tra San Marino e Unione Europea?

Una maggiore integrazione con l’Unione Europea per dare a tutti i sammarinesi, in tutti i settori, maggiori opportunità.

6) Nella storia di San Marino, anche recente, c’è una figura politica a cui si ispira o almeno in cui si riconosce per ideali e valori?

Non ce ne è una in particolare.

7) Nello scenario politico internazionale, attuale o passato, c’è un personaggio di cui stima l’azione politica? Se si, per quali motivi?

Bettino Craxi è stato uno degli uomini politici che intraprese un’azione di rinnovamento della sinistra italiana e portò il Paese al di fuori della grave situazione economica e finanziaria, portando l’Italia nelle nazioni del G7.

8) Ci sono delle esperienze nella sua formazione, nel suo lavoro, nella sua vita (anche politica) che considera propedeutiche o comunque importanti per svolgere nel migliore dei modi il mandato per cui si candida?

Spero di portare nella politica la mia esperienza, quella che ho maturato giorno per giorno nel lavoro, nel sociale e in famiglia.

9) Ci sono momenti in cui si sente orgoglioso del suo Paese? Quando l’ultima volta?

Del mio Paese sono sempre orgogliosa.

10) Quali sono gli aspetti del suo carattere che ritiene maggiormente importanti per fare politica?

La determinazione, la voglia di mettersi in gioco, per poter nel mio piccolo aiutare a migliorare la vita dei cittadini.

11) Quando è nata nella sua vita l’aspirazione all’impegno politico con lo spirito di servizio per la nostra Repubblica? É giunta legata a un fatto scatenante particolare o si è costruita gradualmente nel tempo?

E’ nata negli anni 2006 con la partecipazione all’impegno politico scatenato da un invito di una mia amica e si è protratto nel tempo.

12) Nella sua vita privata, anche passata, ci sono delle passioni (sport, hobbies, interessi) che ha coltivato e che hanno lasciato il segno dentro di lei? Se si, quali insegnamenti ne ha ricavato?

Una passione che ho da sempre e che ho ripreso è il nuoto, sport in cui fra una bracciata l’altra riconosci le tue forze e i tuoi limiti, ogni volta che ti butti in acqua.

13) Con la preferenza unica crediamo che gli elettori valuteranno la competenza, le capacità del candidato, le sue motivazioni e l’entusiasmo. Cosa può dire a proposito riguardo le sue? 

Un candidato determinato a lavorare per il cambiamento.

 

3 Nov 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»