Intervista a Monica Zafferani

monica_zafferaniNome: Monica

Cognome: Zafferani

Luogo e data di nascita: Borgo Maggiore 27/08/1985

Professione: Dipendente settore privato

Residenza a San Marino:  dalla nascita

Domicilio a San Marino: dalla nascita

Eventuale/i altra/e cittadinanza/e: Italiana

Partito: C10

1) Cominciamo dalla legislatura ormai volta al termine. Può dirci cosa, secondo la sua opinione, ha funzionato bene e cosa no o comunque meno? Per quali ragioni?

Sicuramente la cosa che a mio avviso non ha funzionato è stata l’incapacità di rispondere ai problemi del lavoro e dello sviluppo economico, inoltre, mi sembra peggiorata la qualità della nostra sanità. Mi fa piacere, invece, che la giustizia abbia cominciato a lavorare in maniera autonoma e decisa.

2) Nella prossima legislatura, quali sono i tre punti prioritari che la nuova maggioranza dovrà mettere al centro dell’agenda politica nei primi 100 giorni? Perché?

Bisogna subito riuscire a stimolare la ripresa economica, con progetti che mirino ad attrarre nuove imprese, a crescere il livello della formazione della forza lavoro sammarinese e a snellire la burocrazia attualmente esistente.

3) Ci sono delle tematiche politiche che sente maggiormente vicine e per le quali desidera impegnarsi in prima persona? Come mai?

Il rilancio del turismo. Mi piacerebbe vedere persone entusiaste che visitino la mia Repubblica. Credo si possa fare tanto per rilanciare questo settore, abbiamo tanto dalla nostra per poter sviluppare delle idee: storia, natura, enogastronomia, per citarne solo alcuni.

4) In questa fase si parla sempre più di sviluppo dell’economia del Paese ma il concetto è legato all’idea di sviluppo che ognuno ha. Secondo la sua, quali sono le direzioni da seguire per ottenere i traguardi in tale ambito? A cosa non bisogna rinunciare per farlo?

Non bisogna rinunciare al cambiamento, bisogna “cavalcarlo” guardando e ascoltando “il nuovo”. E’ necessario lasciare andare la “nostalgia per il passato” e aprirsi verso nuovi orizzonti, guardare, a nuove prospettive altrimenti non si a avanti.

5) Qual è il convincimento che ha maturato in questi anni nel rapporto che sarebbe giusto si instaurasse tra San Marino e Unione Europea?

Sicuramente un accordo che permetta a San Marino di poter usufruire delle libertà fondamentali: Libera circolazione di persone, di merci, di capitali e di servizi; certo, San Marino dovrà essere “brava” a mantenere la piena sovranità fiscale e ottenere delle deroghe sulla circolazione delle persone in ingresso, per ovvi motivi.

6) Nella storia di San Marino, anche recente, c’è una figura politica a cui si ispira o almeno in cui si riconosce per ideali e valori?

No, nessuno.

7) Nello scenario politico internazionale, attuale o passato, c’è un personaggio di cui stima l’azione politica? Se si, per quali motivi?

Si, Sandro Pertini, perchè nella sua carriera politica e come Presidente della Repubblica si è distinto per la vicinanza al suo popolo.

8) Ci sono delle esperienze nella sua formazione, nel suo lavoro, nella sua vita (anche politica) che considera propedeutiche o comunque importanti per svolgere nel migliore dei modi il mandato per cui si candida?

Ci sono diverse esperienze nella mia vita che mi hanno aiutato a sviluppare la mia personalità: tenacia, senso del dovere, rispetto, capacità di lavoro di squadra e determinazione sono alcune delle qualità che ho maturato nel corso degli anni, sia nell’ambito lavorativo che in quello privato.

9) Ci sono momenti in cui si sente orgoglioso del suo Paese? Quando l’ultima volta?

Sono sempre orgogliosa del mio Paese. Un momento che mi emoziona è quando nel centro storico marciano i militi in occasione di qualche festività. Siamo una Repubblica così piccola eppure così grande per storia e tradizioni!

10) Quali sono gli aspetti del suo carattere che ritiene maggiormente importanti per fare politica?

Coraggio, determinazione, concretezza, umiltà.

11) Quando è nata nella sua vita l’aspirazione all’impegno politico con lo spirito di servizio per la nostra Repubblica? É giunta legata a un fatto scatenante particolare o si è costruita gradualmente nel tempo?

Nel mio caso si è costruita gradualmente nel tempo, è stata una sera ad una riunione di C10, a cuipartecipo da tempo, che ho sentito e deciso di “volerci mettere la faccia”, di voler dare il mio contributo.

12) Nella sua vita privata, anche passata, ci sono delle passioni (sport, hobbies, interessi) che ha coltivato e che hanno lasciato il segno dentro di lei? Se si, quali insegnamenti ne ha ricavato?

Si ho frequentato per diversi anni dei corsi di recitazione, questi mi hanno sicuramente aiutato ad aprirmi caratterialmente.

13) Con la preferenza unica crediamo che gli elettori valuteranno la competenza, le capacità del candidato, le sue motivazioni e l’entusiasmo. Cosa può dire a proposito riguardo le sue?  Motivazione, entusiasmo, passione e amore per il mio paese faranno da propulsore per un mio eventuale ruolo in politica.

3 Nov 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»