Ambiente, alla stazione Tiburtina raddoppia l'orto urbano con grilli e farfalle - DIRE.it

Lazio

Ambiente, alla stazione Tiburtina raddoppia l’orto urbano con grilli e farfalle

orto tiburtina3ROMA – Da oggi “Roma Tiburtina Urban Garden”, “l’orto di Tiburtina”, diventa ancora piu’ grande: quasi 600 mq di orto urbano aperto al pubblico nel cuore della stazione. Uno spazio verde dedicato a tutti, viaggiatori e cittadini, per scoprire un modo nuovo di vivere la Stazione e i suoi spazi. Il garden e’ circondato da oltre 30 sedute di pallet e cubi contenenti bossi ornamentali. Inaugurato a settembre ha riscosso da subito un grande successo: 9.000 persone si sono registrate per avere informazioni o per piantare i semi nelle vasche dedicate. E a testimonianza dell’apprezzamento dell’iniziativa nessun atto vandalico o furto ha danneggiato il garden di stazione. Grazie ai metodi di coltivazione biologici e in assenza di trattamenti chimici, una colonia di grilli canterini ha popolato il Garden di Roma Tiburtina, allietando con la propria melodia le soste dei viaggiatori. Numerose anche le farfalle. Realizzato secondo i precetti degli Horti Sallustiani, e’ composto da centinaia di piante disposte in 10 labirinti vegetali e circondate da 20 vasche pubbliche, in cui ciascun visitatore puo’ seminare e diventare protagonista nella valorizzazione della sua stazione. Ora Piazza Ipogea e’ un tripudio di profumi, colori e melodie della natura. Ispirato al celebre Giardino Botanico di Villa Adriana di Tivoli, considerato un capolavoro naturale e artistico senza tempo, l’orto di Tiburtina e’ concepito come un grande labirinto vegetale ed esperienziale che unisce in un percorso unico un orto urbano, un giardino delle meraviglie, un’oasi verde nel cuore della Stazione.

Nel garden di Roma Tiburtina si trovano varieta’ di piante, fiori e aromatiche, accuratamente ricercate e selezionate per questo progetto: Rosmarinus officinalis, Buxus rotundifolia, Aster, Viola tricolor, Insalata lollo mix, Radicchio di Chioggia, Cavolo verde riccio, Erigeron, Prezzemolo riccio, Insalata quercia mix, Lavandula officinalis, Cavolo nero toscano, Verza viola, Salvia farinacea, Liriope, Ipomoea rubra, Salvia tricolor, Finocchio, Insalata gentilina bionda, Indivia riccia, Timo aureo, Bieta a costa gialla, Bieta a costa rossa, Scarola verde, Settembrino giallo, Sedum telephium, Agapanthus ‘Nurthern Star’, Helenium ‘Sombrero’, Lobelia cardinalis ‘Black truffle’, Achillea millefolium ‘Paprika’, Heuchera ‘can can’, Malus ‘red sentinel’, Caryiopteris spp, Verbena bonariensis, Perovskia atriplicifolia, Gaura, Lewisia, Tanacetum, Verbena banariensis.

3 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»