Tria: Ridurre debito; Dl dignità ‘licenzia’ Jobs act; Incentivi per giovani imprese al Sud

TRIA: RIDURRE DEBITO, FLAT TAX COERENTE CON SPESA

La crescita rallenta ma il governo non ha alcuna intenzione di adottare una manovra correttiva. Lo ha garantito il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, nel corso di una audizione alla Camera. Gli obiettivi principali restano la riduzione del debito e il rilancio degli investimenti. La flat tax verrà realizzata in un quadro coerente di spesa e attraverso un cronoprogramma e la riduzione delle tasse comincerà dai redditi medi e minori, ha spiegato Tria.

DL DIGNITA’ LICENZIA IL JOBS ACT

Con il decreto dignità si dà un colpo mortale alla precarietà e alla burocrazia. Così il ministro Luigi Di Maio parla del decreto dignità definendolo un primo passo per il licenziamento del Jobs Act. Il premier Giuseppe Conte sottolinea come la precarietà non possa essere l’unica misura per i rapporti di lavoro. Il presidente del Consiglio risponde anche alle critiche di Confidustria: “Siamo dalla parte delle imprese, vogliamo una sana alleanza”.

INCENTIVI PER GIOVANI IMPRESE AL SUD

Oltre 11mila domande per 255 milioni di investimenti previsti in 8 regioni. Sono alcuni dei numeri di Resto al Sud, l’incentivo del governo gestito da Invitalia e dedicato ai giovani under 36, illustrati oggi in occasione della presentazione della App dedicata, alla presenza della ministra per il Sud Barbara Lezzi e dell’ad di Invitalia Domenico Arcuri. “Quando le aziende pubbliche diventano trasparenti diventano efficienti”, ha detto la ministra.

SABATO TUTTI CON UNA MAGLIETTA ROSSA

Una maglietta rossa da indossare sabato 7 luglio. Rossa come quella dei bambini che muoiono nel mar Mediterraneo. E’ l’iniziativa lanciata da don Luigi Ciotti, presidente di Libera e Gruppo Abele; da Legambiente, Arci e Anpi. Fermiamoci un giorno e mettiamoci nei panni degli altri – cominciando da quelli dei bambini, che sono patrimonio dell’umanita’ – e’ il primo passo per costruire un mondo piu’ giusto. Questo è l’appello delle associazioni come riporta il Sir.

3 luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»