Di Maio: “Abbiamo licenziato il Jobs Act”

ROMA – “Tanti problemi sono stati ignorati, il 4 marzo ci hanno detto di superare Jobs Act, noi lo abbiamo licenziato ieri con il decreto dignità“. Lo dice Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, ad ‘Agorà’, su Rai3.

Per Di Maio il Jobs Act è “diventato sinonimo di iperprecarietà. Ci sono tante ragioni della precarietà, noi cominciamo a limitarla con questi interventi”.

LEGGI ANCHE: Ok al ‘dl Dignità’: “E’ la Waterloo del precariato”

La riduzione del costo del lavoro in legge di stabilità, spiega ancora Di Maio, sarà “selettiva” e “finalizzata alle professioni che hanno maggiori possibilità di crescere e noi le incentiveremo“.

Saranno quindi individuate, aggiunge Di Maio, tipologie di “investimento e di impresa” da sostenere.

PENSIONI. DI MAIO: ENTRO ESTATE SPERO OK A TAGLIO PER QUELLE D’ORO

“Entro questa settimana, al massimo la prossima, approveremo il taglio dei vitalizi alla Camera. Spero di approvare entro l’estate quello delle pensioni d’oro”, spiega il vicepremier.

LEGGI ANCHE: Vitalizi, Di Maio: “Ve li togliamo anche se piangete”

 

3 Luglio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»