Ambiente

La Basilicata stanzia 1,5 milioni per il turismo rurale

luca braiaUn milione e mezzo di euro per incrementare l’offerta turistica nelle aree rurali della Basilicata, incentrandola su servizi, beni, risorse, produzioni tipiche, cultura e tradizioni. Con questo obiettivo, su proposta dell’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia, la giunta regionale ha dato il via libera a un bando, impegnando le risorse della Misura 313 del Piano di sviluppo rurale 2007-2013.

Destinatari sono i Parchi nazionali del Pollino e della Val d’Agri – Lagonegrese e quelli regionali della Murgia Materana e di Gallipoli Cognato. Sono finanziabili due tipologie di interventi: quelle per le infrastrutture su piccola scala, tra cui centri di informazione, segnaletica stradale, chioschi multimediali e rifugi, e le attività di progettazione, identificazione e realizzazione di itinerari e percorsi segnalati. Il massimale progettuale è di 300mila euro e gli enti possono presentare anche due istanze.

“In vista degli obiettivi della programmazione 2014-2020 è necessario irrobustire le azioni a vantaggio dei parchi lucani”, ha commentato l’assessore Braia, ponendo l’accento su “i diversi vantaggi conseguibili. Da un lato c’è la tutela delle risorse naturali e la conservazione delle agro-biodiversità nelle nostre aree protette, che diventano così accessibili e fruibili per un’utenza più ampia e diversificata. Dall’altro si incentiva una nuova forma di economia rurale che punta al turismo sostenibile creando nuova imprenditorialità e opportunità occupazionali”.

3 luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»