Politica

Trivelle, Renzi: “Io per l’astensione, ma libertà di voto”

Matteo_Renzi

ROMA – Sul referendum contro le trivelle del 17 aprile “con molta libertà chi vorrà andare a votare sì o no, così come quelli che accetteranno di non andare a votare, sceglieranno liberamente perché non siamo col fucile puntato contro nessuno”. Lo afferma il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ospite di In 1/2h, anticipando quanto dirà domani alla direzione del Pd. “A quelli che dicono che il referendum non può avere un invito al non voto- aggiunge- ricordo che nel 2003 l’Ulivo disse di non andare a votare sull’articolo 18. Finché esiste il quorum, e con la riforma della Costituzione lo toglieremo, la possibilità di non andare a votare è un modo per dire no. A me preoccupa che ci siano 11mila posti di lavoro a rischio”.

3 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»