AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sardegna

“Orgoglio di tutti i sardi”, Ganau premia la Dinamo Sassari – VIDEO

Dinamo 2_Consegna Bandiera Quattro MoriCAGLIARI – “Da buon sassarese ho sempre tifato Dinamo Sassari, anche perché in gioventù ho giocato pure io a basket…”. Così il Presidente del consiglio regionale sardo Gianfranco Ganau a margine dell’incontro di oggi con i giocatori della Dinamo Banco di Sardegna, il gruppo dirigente, lo staff tecnico e il presidente della società Stefano Sardara, a pochi giorni dalla storica vittoria della squadra sassarese in finale di Coppa Italia contro la corazzata Milano. Presenti all’incontro anche molti rappresentanti della giunta Pigliaru, tra cui l’assessore al Bilancio Raffaele Paci e quello allo Sport Claudia Firino. Ganau ha donato alla squadra degli stemmini con i Quattro Mori e una bandiera della Sardegna, quella ufficiale del Consiglio regionale, mentre il trofeo appena conquistato, il secondo consecutivo, faceva bella mostra all’interno dell’aula consiliare.

Dinamo 3_giocatori presidente e giunta“Oggi che la Dinamo è arrivata ai massimi vertici e rappresenta davvero tutta la Sardegna, credo fosse un atto dovuto quello di riceverli qui in Consiglio con la Coppa- spiega Ganau-. Anzi, con l’ultima Coppa, perché grazie a Dio abbiamo avuto l’occasione di ospitarli soltanto qualche mese fa dopo la vittoria della Supercoppa italiana. Questa è ormai una squadra di vertice che ci rappresenta in maniera importante- continua- che ha chiuso un contratto di promozione della nostra Regione da poco e che aiuta la Sardegna ad essere conosciuta anche fuori. L’immagine dei giganti di Mont’e Prama che sta sulla maglia della Dinamo è l’immagine su cui scommettiamo anche per il futuro turistico della nostra Regione, e credo che sia il simbolo dell’attenzione che questa squadra ha sempre avuto nella promozione dell’immagine della Sardegna”. “Mi emoziono sempre quando incontro la Dinamo, anche se con molti di loro sono quasi amico e ho avuto modo di frequentarli anche al di fuori dell’ambito sportivo- conclude Ganau- ho un ottimo rapporto con il presidente e con l’allenatore. Diciamo che è un’emozione mitigata dal rapporto profondo che ci lega. Sono comunque orgoglioso di poterli ricevere dopo quello che hanno fatto: vincere la Coppa Italia non era affatto scontato. Non eravamo i favoriti, abbiamo sconfitto una squadra fortissima, Milano, che costa almeno 3-4 volte la nostra Dinamo, e questo è un ulteriore motivo di orgoglio”.

 

Dinamo 1_Presidenti Ganau e SardaraEsprime soddisfazione anche l’assessore allo sport Firino: “Dinamo è un’eccellenza tra tante altre eccellenze sarde, ovviamente non bisogna mai dimenticare tutte le squadre che, pure in una situazione di difficoltà economica, ma anche di difficoltà legate all’insularità della nostra Regione, ottengono risultati importanti. Nel caso della Dinamo comunque non parliamo solo di eccellenza sportiva, e la seconda Coppa Italia di seguito fa ben sperare su altri risultati che questa squadra potrebbe ancora ottenere. Ricordare poi quando questa squadra lottava in serie minori e vedere dove è arrivata ora, riempie di orgoglio”. Ai risultati della Dinamo “va aggiunto un ulteriore valore- continua l’assessore Firino- che deriva dalla grande forza che questa squadra ha sempre avuto nel portare un’immagine positiva della Sardegna in Italia e in Europa. E soprattutto alla grande disponibilità della squadra a partecipare ai tanti progetti sociali in cui è stata coinvolta, a volte anche informalmente, che ha visto la disponibilità da parte di tutti, dirigenti, staff, giocatori, anche quelli americani, sicuramente lontani da questa realtà. E questo da un sapore ancora più speciale a questi risultati”. Durante la premiazione ha preso la parola anche l’allenatore della Dinamo, Meo Sacchetti, che ha promesso di ‘marcare a uomo’ i consiglieri: “In un momento così delicato per la Sardegna, anche voi dovete dare il massimo, come tutti noi. Penso che verrò più spesso in quest’aula per vedere cosa decidete e cosa votate…“.

di Andrea Piana

03 marzo 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988