Grillo chiude la campagna referendaria: "Vinciamo o no, andiamo avanti" - DIRE.it

Politica

Grillo chiude la campagna referendaria: “Vinciamo o no, andiamo avanti”

grilloTORINO – “Vinceremo o perderemo è la stessa cosa, ormai il paese è diviso in due. Noi andiamo avanti“. Così Beppe Grillo nel corso del comizio a Torino.

“Quando ho sentito due costituzionalisti di 70 anni, uno per il Si e uno per il No, ho capito che eravamo nell’ambito psichiatrico. Chi aveva torto dei due? Non potevano mica aver ragione tutti e due”, continua Grillo. “La nostra mente è in stallo- ribadisce- se nemmeno due costituzionalisti riescono a mettersi d’accordo, figuriamoci la gente normale“.

“Armani ha fatto un profumo e l’ha chiamato Si’, noi abbiamo contrapposto un deodorante per ascelle chiamato No”, aggiunge il leader dei pentastellati, che conclude: “Sul Senato è stato presentato un documento falso e non c’è stato nemmeno un contradditorio. Siamo nella stasi mentale e questo e’ un po’ preoccupante”.

2 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»