Bonus per i diciottenni, Renzi ribadisce: "Un dovere, altro che mancia elettorale" - DIRE.it

Politica

Bonus per i diciottenni, Renzi ribadisce: “Un dovere, altro che mancia elettorale”

giovaniROMA – In una lettera agli iscritti del Pd, Matteo Renzi interviene sul bonus di 500 euro per i diciottenni. Il premier respinge le critiche e dice che per il governo e’ un dovere aiutare i diciottenni.

“Ci sono molte polemiche per il fatto che abbiamo deciso di coinvolgere i diciottenni in un progetto educativo e culturale. Come risposta alla crisi di valori- spiega il premier – abbiamo pensato di offrire a chi diventa maggiorenne la possibilita’ per un anno di andare a teatro, alle mostre, nei musei, al cinema, agli spettacoli dal vivo utilizzando un bonus di 500 euro, lo stesso che abbiamo predisposto anche per i professori. A me sembra bello che chi diventa maggiorenne acquisti dei diritti, ma anche dei doveri. E il primo dovere e’ sapere chi siamo. La cultura, il teatro, la musica, il cinema, l’educazione sono elementi costitutivi dell’essere cittadini italiani. Aiutare i diciottenni a ricordare chi siamo mi sembra un dovere per un Governo, altro che mancia elettorale”.

2 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»