AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE evidenza

Fico: “Berlusconi lasci, è un incubo. M5S mai con la Lega”

NAPOLI – Dalle regionali in Sicilia fino alle prossime elezioni politiche, partendo da un invito all’ex sindaco della ‘sua’ Napoli, Antonio Bassolino, fino all’addio di Milena Gabanelli alla Rai. Roberto Fico, esponente di primo piano del Movimento 5 Stelle e presidente della commissione di Vigilanza Rai, affronta in un’intervista all’Agenzia Stampa Dire le questioni politiche più calde del momento.



“BASSOLINO ESCA DEFINITIVAMENTE DALLA POLITICA”

Parlare ancora di Bassolino nel 2017 è incredibile. Vorrei dargli un consiglio- dice il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico (M5S)- quello di uscire definitivamente dalla politica. Non bisogna essere sempre in politica, schierarsi sempre in prima persona”.

“Le battaglie – continua – possono seguirsi da un altro lato: la saggezza è anche sapere come uscirne in un modo dignitoso“.



“MAI ALLEANZA CON M5S, SALVINI NON È INTERLOCUTORE SERIO”

Mai un’alleanza con la Lega“. Nessun dubbio per Roberto Fico, nel parlare dei rapporti tra il Movimento Cinque Stelle e il leader del Carroccio.

Matteo Salvini “per me non è un interlocutore serio– dice-, da nessun punto di vista. Non condivido ciò che dice, né negli atteggiamenti né nei modi. E poi il partito Lega non mi piace, loro non rispettano la cultura e i motivi per cui nasce il Movimento Cinque Stelle”.



“PD E FI HANNO GIÀ PATTO DI GOVERNO CONTRO M5S”

La vittoria del M5S in Sicilia porterà a grandi alleanze a livello nazionale? “A me sembra che i partiti siano uniti già adesso e abbiano un patto post elettorale contro il Movimento. Questo è chiaro”.

Si tratta “di un’alleanza per drenare voti – sottolinea il deputato M5S -. Poi, in parlamento, quell’alleanza non esisterà più ma ci sarà soltanto il governo che hanno già scelto di fare. Più si vota M5S, meno si cade nella trappola dei partiti, da Pd a Forza Italia”.

Per Fico, se il Movimento Cinque Stelle “lavora bene in Sicilia, poi si avrà un buon risultato anche a livello nazionale. Senza dubbio”.



“BERLUSCONI LASCI LA POLITICA, È UN INCUBO”

“Spero che Berlusconi esca dalla vita politica delle persone, è un incubo”. Roberto Fico risponde così alla frase del leader di Forza Italia, per cui “i siciliani che votano M5S non ragionano“.

“Berlusconi – continua il deputato 5 Stelle – tende a non voler far ragionare le persone. Lo vediamo da quello che le sue tv hanno prodotto in 30 anni. Chi vota Movimento Cinque Stelle lo fa proprio perché ragiona“.

Fico ribadisce che nelle liste che sostengono il candidato governatore di centrodestra in Sicilia, Nello Musumeci, “ci sono tanti impresentabili. Ma questo sembra non interessare a nessuno. E invece se c’è un tweet di uno vicino ai 5 Stelle apriti cielo”.

Il presidente della Commissione ci vigilanza Rai dice di aver “già chiesto scusa a Ettore Rosato. La politica non ha bisogno di queste cose. Ma mentre il M5S chiede scusa – aggiunge -, per l’esponente Pd di turno che insulta non c’è alcun problema. Direi di usare pesi e misure uguali”.



“RICORSI NON CI FERMANO, ANDIAMO AVANTI CON TRANQUILLITÀ”

I tanti ricorsi non hanno mai fermato il Movimento 5 Stelle e le nostre primarie. Non c’è nessun problema: stiamo andando avanti con molta tranquillità”. Così Roberto Fico spazza via ogni dubbio sul ricorso presentato contro le primarie che hanno incoronato Luigi di Maio candidato premier del M5S.



“ADDIO GABANELLI IMMENSA PERDITA, APPROVARE PIANO NEWS”

Le dimissioni di Milena Gabanelli dalla Rai “sono una perdita immensa per il servizio pubblico“.

“Penso- aggiunge il presidente della Commissione di Vigilanza Rai- che il CdA e che Mario Orfeo dovevano fare di tutto per trattenere una professionista come la Gabanelli. Ora dobbiamo approvare un piano news all’interno della Rai, la Gabanelli avrebbe potuto dirigere una testata indipendente del web”.

In merito alla doppia indagine sulle spese in Rai, Fico dice di voler attendere “la magistratura. Aspetto la sintesi e le sentenze prima di parlare“.

02 novembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988