AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE campania

“Anche un medico radiato dall’ordine al convegno No Vax”


NAPOLI – Ancora polemiche sulle iniziative dei No Vax per contrastare la nuova legge voluta dal ministro Lorenzin. A finire nell’occhio del ciclone, questa volta, un’iniziativa patrocinata anche dal comune di Napoli.

“Sui vaccini, nonostante l’approvazione della legge che ne introduce l’obbligo, continua a svilupparsi un dibattito nel quale prendono la parola persone prive di competenze. Le Istituzioni dovrebbero assumere posizioni in linea con quelle della comunità scientifica”. Afferma il capogruppo di Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità.

Secondo Borrelli “il sindaco di Napoli, de Magistris, dovrebbe riflettere sull’opportunità di concedere il patrocinio a un convegno in cui, tra i sostenitori del rifiuto al vaccino, ci sarebbe anche un medico radiato dall’Ordine per le sue posizioni”.

LEGGI ANCHE: Vaccini? No grazie. A Bologna ora i No vax s’inventano anche uno spettacolo teatrale anti-obbligo

“Nella locandina del convegno- aggiunge Borrelli- c’è scritto che sono stati invitati anche rappresentanti dell’Ordine. Sembra però che sia una cosa scritta tanto per farlo perché, parlando con il presidente dell’Ordine dei medici di Napoli, Silvestro Scotti, ho avuto la conferma che nessun rappresentante dell’organismo che sovrintende al rispetto della deontologia dei medici parteciperà. Questo perché nessuno li ha invitati e perché non potrebbero sedere fianco a fianco con chi va contro la scienza e quanto propone l’Ordine stesso”.

“Pur comprendendo la voglia di confronto- continua- che anima la politica del sindaco de Magistris, in questi campi sarebbe necessaria una maggiore cautela. Soprattutto in un periodo come questo in cui è partita la campagna di vaccinazione contro l’influenza che potrebbe portare a una drastica riduzione dei vaccinati e, quindi, a maggiori rischi per la vita delle persone più esposte e deboli. Per questo chiediamo al sindaco e agli assessori Gaeta e Palmeri di non partecipare al convegno. Chiediamo anche al primo cittadino di revocare anche il patrocinio del Comune a un’iniziativa che punta solo a creare confusione in un settore, quello medico, in cui servono certezze assolute”.

02 novembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988