Riace, in mille in piazza a Roma: “Io sto con Mimmo”

ROMA – “Io sto con Mimmo”. Questo lo slogan del sit-in a cui sta partecipando circa un migliaio di persone, sceso a manifestare, in piazza dell’Esquilino a Roma, contro l’arresto del sindaco di Riace, Mimmo Lucano, eseguito questa mattina con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Leggi anche: Riace, arrestato il sindaco Mimmo Lucano per favoreggiamento immigrazione clandestina

La piazza si presenta occupata per metà dai manifestanti convocati all’ultimo momento dalle associazioni Baobab e Arci. Tante le bandiere rosse di Liberi e Uguali, dell’Unione degli studenti e della Cgil. Presenti anche gli attivisti di ‘Lasciateci Entrare’.

“Roma non ci sta- ha spiegato uno dei coordinatori della manifestazione- È in corso la costruzione di una rete per condurre una battaglia contro le disuguaglianze”.

Gli ha fatto eco una portavoce del Baobab: “Dobbiamo fermare questo ministro sceriffo che non fa altro che campagna elettorale permanente cavalcando le bugie. Salvini vuole cancellare la libertà”.

Ed ancora, una manifestante: “Questo arresto arriva ora perché Mimmo fa paura e il suo esempio si stava allargando ad altri Comuni italiani”.

Foto di Lavinia Inciocchi

In piazza anche Diego Bianchi, in arte ‘Zoro’, animatore della trasmissione Propaganda live. “Lucano- ha voluto dire- ai tempi della polemica con il ministro degli Interni è diventato il nemico per Salvini perché proponeva un modello di accoglienza diverso. È diventato un suo avversario politico e non è un caso che oggi alcuni ministri esultino in modo davvero fuori luogo”.

Tra i manifestanti anche alcuni rappresentanti del Pd romano come Marco Palumbo, Ilaria Piccolo e Marco Miccoli.

Dalla piazza si è levato il coro ‘Mimmo, Mimmo’. Tra i cartelli esposti “La solidarietà non è un reato” e “Io sto con Mimmo Lucano”.

2 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»